Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

imprese responsabiliSi è svolta a Milano, il 29 novembre, presso la sede di Regione Lombardia, la cerimonia per la premiazione delle imprese che hanno superato la fase di istruttoria del Premio Buone Prassi Lombarde per la Responsabilità Sociale 2017.

Alla presenza dell’Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, Mauro Parolini, 105 imprese Responsabili per il loro impegno socio-ambientale sono state insignite di un attestato di merito e il loro nominativo è stato inserito nel Repertorio online sul sito www.csr.unioncamerelombardia.it.

L’iniziativa, promossa dalle Camere di Commercio Lombarde e Unioncamere Lombardia è nata per selezionare le buone prassi aziendali per la responsabilità sociale messe in atto dalle imprese nella nostra Regione. Imprese che hanno promosso attivamente e con progetti concreti i valori della responsabilità sociale sul territorio lombardo.
Giunta alla sua settima edizione, la Raccolta delle Buone Prassi Lombarde di Responsabilità Sociale si è avvalsa dell'impegno costante da parte delle istituzioni regionali e degli enti camerali, registrando negli anni una sempre maggiore adesione.

imprese rersonsabili lensi 29nov2017Il direttore generale UNI, Ruggero Lensi, è intervenuto nel corso dell’evento per fare un breve excursus sull’attività normativa in questo settore che ha portato all’elaborazione della famosa norma internazionale ISO 26000 al cui sviluppo UNI ha partecipato attivamente. La norma - che ha visto la luce nel 2010 - è stata successivamente adottata in Italia come UNI ISO 26000 e rappresenta una linea guida, non certificabile, che ha l’obiettivo di incoraggiare l’adozione in tutto il mondo delle migliori pratiche in tema di responsabilità sociale.

“Inoltre - ha dichiarato Lensi - abbiamo pubblicato, in collaborazione con Sodalitas, la prassi di riferimento UNI/PdR 18 del 2016 dal titolo ‘Responsabilità sociale delle organizzazioni - Indirizzi applicativi alla UNI ISO 26000’ che fornisce una serie di elementi concreti a supporto dell'applicazione della norma. Nella prassi sono delineate soluzioni operative applicabili a diverse tipologie di organizzazioni e sono forniti alcuni esempi pratici relativi alle fasi di applicazione di una governance della responsabilità sociale” (>> vai alla pagina delle Prassi pubblicate).

Lensi ha infine spiegato come UNI - in collaborazione con ANCE e Confartigianato - sia attualmente impegnata nell’elaborazione di altre due prassi di riferimento fortemente volute da Regione Lombardia e che riguardano la responsabilità sociale nei settori: costruzioni, MPI (micro e piccole imprese) e artigianato. Una volta terminati i lavori, le prassi saranno messe a disposizione e liberamente scaricabili dal sito UNI.

Moderatore dell’evento era Luca Testoni, fondatore e direttore di ETIcaNews, testata online da anni in prima linea per informare sui temi della responsabilità sociale d’impresa e nella diffusione dei valori ad essa collegati. Secondo Testoni “questo riconoscimento non è solo un puro fattore di immagine ma è un riscontro concreto, un ranking di legalità che nel giro di pochi anni rappresenterà uno strumento strategico per ottenere riconoscimenti e per fare business”.

“Regione Lombardia - ha commentato l’Assessore Parolini - sostiene e promuove questa importante iniziativa perché concorre a promuovere e dare visibilità a modelli di gestione d’impresa sostenibili in grado di diventare driver per lo sviluppo del territorio e del bene comune nelle comunità locali di riferimento. Buone Prassi documenterà anche in questa edizione che coniugare competitività e responsabilità sociale è una necessità sempre più avvertita dalle imprese”.

Particolare attenzione è stata dedicata quest’anno al tema donne e lavoro, con l’inserimento di un premio dedicato alle imprese femminili.

Nel corso dell’ultimo anno la crescita delle imprese nei settori sociali in Lombardia è stata del +3,2%, raggiungendo il numero di 11.519 aziende (il 17,6% delle 65 mila attive in Italia, una su sei) che danno lavoro a 181 mila addetti (il 23,4% del totale nazionale di 772 mila, quasi uno su quattro). Il settore più ampio? Quello dell’istruzione con 4.532 imprese, seguito dall’assistenza sanitaria (3.415) e sociale (2.193).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.