Avvio del CEN Technical Board a presidenza italiana: buona la prima! - UNI - ENTE ITALIANO DI NORMAZIONE
Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

CENBTfeb2018I giorni 6-8 febbraio si sono tenute a Bruxelles le prime riunioni dell’anno 2018 del CEN/CENELEC Technical Board, il Comitato orizzontale che ha la responsabilità di supervisionare e controllare l’attività tecnica e il programma di normazione di tutti i comitati tecnici a livello CEN e CENELEC. In particolare, tra le responsabilità chiave del BT, si ritrovano tutte le questioni inerenti l’organizzazione del sistema europeo di normazione, le procedure di lavoro, il coordinamento e la pianificazione dei lavori normativi, l’approvazione delle politiche tecniche e delle strategie CEN, l’esame e le decisioni inerenti le proposte di nuovi lavori normativi.

La riunione CEN/CENELEC BTs si è tenuta nella nuova e modernissima sede dell’Ente europeo e in tale occasione ha fatto il suo debutto la nuova presidenza italiana del CEN/BT, presieduta da Ruggero Lensi (Direttore Generale UNI) che lo guiderà per i prossimi due anni, affiancato dallo spagnolo Javier Garcia (Direttore Generale UNE) quale presidente del CENELEC/BT. Infatti, l’incontro è stato organizzato in due sessioni, uno specifico per i membri CEN e uno in comune per i membri CEN e CENELEC.

Numerosi gli argomenti trattati, molti dei quali avranno un impatto radicale su tutte le attività future di normazione (regole interne, attività tecniche, norme armonizzate, nuove norme “machine readable”, industria 4.0, internet delle cose, accessibilità, CWA, nuove cooperazioni con organismi europei e internazionali ecc..) e la nuova presidenza italiana coincide con l’avvio di un processo di trasformazione digitale che rivoluzionerà in modo irreversibile il sistema europeo di normazione CEN/CENELEC.

Lensi ha illustrato i temi del futuro partendo dalla fotografia del sistema di oggi, sottolineando il ruolo centrale del BT nel sistema CEN/CENELEC, e dei suoi quattro collegamenti principali, costituiti dagli stakeholder nazionali che rappresentano il mercato, dalle segreterie tecniche degli Enti nazionali a cui si devono trasferire le azioni e le conoscenze condivise a livello europeo, dai contatti privilegiati con l’ISO/TMB e con l’IEC/SMB, volti ad aumentare l’integrazione e i benefici con le organizzazioni mondiali di standardizzazione e con le norme tecniche; infine si sono sottolineati i positivi rapporti con tutte le organizzazioni europee più rappresentative dell’industria, del commercio e dei servizi, dei consumatori, dei sindacati e di tutte le Direzioni Generali della Commissione Europea.

Le riunioni BT hanno consentito un’ampia discussione di confronto tra le diverse posizioni dei rappresentanti degli Organismi di normazione, che il nuovo presidente ha coordinato per giungere a posizioni condivise a vantaggio dell’intero sistema CEN, affinché l’Europa nella normazione possa sempre e più svolgere un ruolo si supporto alle politiche economiche e sociali dell’Unione e una funzione guida in ISO. Nel biennio 2018-2019 l’Italia potrà quindi innescare il necessario “cambiamento nella continuità” che richiede una normazione CEN capace di interpretare al meglio le nuove sfide di un Europa che si confronta con la globalizzazione.

Gian Luca Salerio
Membro italiano al CEN Technical Board

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.