Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

A partire dal 9 luglio cinque progetti di interesse della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio sono sottoposti all’inchiesta pubblica finale, fase fondamentale del processo di elaborazione delle norme. L'inchiesta terminerà venerdì 7 settembre (consulta la banca dati >>), data entro la quale è possibile inviare commenti.

UNI1602384 “Edilizia e opere di ingegneria civile - Gestione digitale dei processi informativi - Parte 7: Requisiti di conoscenza, abilità e competenza delle figure coinvolte nella gestione e nella modellazione informativa” riguarda le seguenti attività professionali: gestore dell'ambiente di condivisione dei dati (CDE manager), gestore dei processi digitalizzati (BIM manager), coordinatore dei flussi informativi di commessa (BIM coordinator) e operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa (BIM specialist). Detti requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche identificati, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework - EQF).
Il mantenimento, l’aggiornamento e l’evoluzione delle competenze necessarie a queste figure professionali sino a oggi non sono state subordinate a uno specifico percorso formativo e il professionista era tenuto a seguire percorsi autonomi o guidati di aggiornamento professionale continuo. Ecco da dove nasce la necessità della norma, elaborata in seno al GL 05 “Codificazione dei prodotti e dei processi costruttivi in edilizia”.

Il secondo progetto è di interesse del GL 14 “Coperture continue e impermeabilizzazioni” e va a sostituire la norma UNI 8627 del 2012. Dal titolo “Edilizia - Sistemi di copertura - Parte 2: Definizione e classificazione degli schemi funzionali, soluzioni conformi e soluzioni tecnologiche delle coperture continue”, il progetto UNI1603836 indica, definisce e classifica gli schemi funzionali delle coperture continue, riporta la matrice delle soluzioni conformi e individua le principali condizioni progettuali caratteristiche per l'identificazione delle soluzioni conformi delle coperture continue.

Gli altri tre progetti riguardano invece le ‘coperture discontinue’ e sono di competenza dell’omonimo GL 15.
UNI1603784 “Coperture discontinue - Istruzioni per la progettazione - Elemento di tenuta” analizza i requisiti di comportamento a cui l'elemento di tenuta (facente parte di coperture discontinue) deve rispondere in funzione delle azioni e degli effetti derivanti dagli agenti esterni alla copertura e dagli agenti interni alla stessa indotti dalla particolare soluzione tecnologica. La futura norma considera i requisiti di comportamento dell’elemento di tenuta nelle fasi di esercizio, tenendo conto di ipotesi di comportamento e di interazioni tra gli strati che vengono a formarsi all’interno di ciascuna soluzione conforme o soluzione tecnologica. La capacità della copertura di soddisfare i requisiti richiesti al livello minimo previsto in fase di progetto è conseguenza del suo funzionamento nel tempo a fronte delle sollecitazioni di varia natura che agiscono su di essa. Sostituisce UNI 9308-1:1988.

UNI1603785 “Edilizia - Sistemi di copertura - Parte 1: Definizione e classificazione degli schemi funzionali, soluzioni conformi e soluzioni tecnologiche delle coperture discontinue” indica, definisce e classifica gli schemi funzionali delle coperture discontinue, riporta la matrice delle soluzioni conformi e individua le principali condizioni progettuali caratteristiche per l'identificazione delle soluzioni conformi delle coperture discontinue. Sostituisce UNI 8627:2012.

Infine, UNI1603786 “Edilizia - Coperture - Parte 1: Analisi degli elementi e strati funzionali delle coperture discontinue” fornisce istruzioni per la progettazione e la scelta di elementi e strati dei sistemi di copertura discontinua. Sostituisce UNI 8178:2012.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.