Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

competitivityLa Provincia Autonoma di Trento e UNI hanno recentemente siglato un Accordo di collaborazione istituzionale finalizzato alla redazione e approvazione di una serie di Prassi di Riferimento (UNI/PdR) come misura di razionalizzazione e semplificazione dei controlli sulle imprese.
L’obiettivo è promuovere lo sviluppo del sistema produttivo e la competitività delle imprese, assicurando la miglior tutela degli interessi pubblici: controlli semplificati in una prospettiva di maggiore efficacia ed efficienza, eliminazione delle attività di controllo non necessarie, riduzione delle duplicazioni e sovrapposizioni che intralciano il normale esercizio delle attività dell'impresa.
Queste azioni prevedono la collaborazione di Accredia - l’Ente italiano di accreditamento - al fine di verificare la possibilità di adottare misure di semplificazione dei controlli sulle imprese, con particolare riferimento al tema della sicurezza sul lavoro, in modo coerente alle previsioni del Piano nazionale di prevenzione, valorizzando l’adozione di Modelli di organizzazione e gestione di cui all’articolo 30 del d.lgs. n. 81/2008.

L’accordo prevede la redazione di Prassi di Riferimento su materie di competenza della Provincia quali il supporto ai controlli di primo livello, il rating d’impresa, il modello semplificato di organizzazione e gestione per PMI agricole e artigiane e per la prevenzione della corruzione in società a controllo pubblico, il codice etico, il trasporto scolastico, la gestione di malghe e alpeggi, i prodotti a km 0.

Il 17 luglio a Trento, presso il Palazzo della Provincia (piazza Dante 15), si terrà un incontro dal titolo “Il ruolo della normazione volontaria e delle certificazioni nella semplificazione e nella competitività del territorio. L’Accordo di collaborazione istituzionale tra la Provincia autonoma di Trento e UNI”.

Verrà approfondito lo stato attuale del "Progetto di razionalizzazione dei controlli sulle imprese" e l'aggiornamento del "Piano di azione per la razionalizzazione dei controlli sulle imprese", al fine di ridurre e razionalizzare i controlli anche in chiave di competitività e attrattività del territorio.

La presentazione dell’Accordo di collaborazione istituzionale siglato tra la Provincia Autonoma di Trento e UNI sarà a cura di Elena Mocchio, Responsabile Divisione Innovazione UNI. Nel suo intervento presenterà l'attività dell’Ente sottolineando l'importanza di redigere dei documenti para-normativi - quali appunto le Prassi di Riferimento - il cui scopo finale è quello di contribuire al miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia del sistema socio-economico, fornendo gli strumenti di supporto all’innovazione tecnologica, alla sicurezza sul lavoro, alla competitività, alla protezione dei consumatori, alla tutela dell’ambiente, alla qualità di prodotti, servizi e processi.

Paolo Pascucci, ordinario di diritto del lavoro dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, approfondirà in dettaglio alcune Prassi previste dall'Accordo, in particolare quelle relative alla redazione dei modelli semplificati di organizzazione e gestione orientati al presidio della salute e della sicurezza sul lavoro, di cui al d.lgs. 231/2001. Verranno delineate caratteristiche e vantaggi del modello semplificato per la gestione della sicurezza nelle imprese di piccole e medie dimensioni, sia in ambito agricolo che artigiano, e verrà illustrata l'importanza di redigere una UNI/PdR contente un modello semplificato di organizzazione e gestione per un’azienda, non solo come fonte di tutela ma anche e soprattutto come vantaggio competitivo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.