Stabilità e galleggiamento delle imbarcazioni: tre norme a tema - UNI - ENTE ITALIANO DI NORMAZIONE
Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

barca vela2Estate: tempo di mare … tempo di barche e simili! Non è però scontata la sicurezza degli scafi con i quali si naviga. Ecco perché la commissione Navale ha recepito anche in lingua italiana tre norme a tema: UNI EN ISO 12217-1, UNI EN ISO 12217-2, UNI EN ISO 12217-3. Vediamole in dettaglio.

Il primo documento specifica i metodi per la valutazione della stabilità e della galleggiabilità di imbarcazioni a scafo integro - cioè non danneggiate. Sono incluse anche le caratteristiche di galleggiabilità delle imbarcazioni suscettibili di allagamento. La valutazione della stabilità e della galleggiabilità utilizzando questa parte della UNI EN ISO 12217 consente l'assegnazione di una categoria di progettazione (A, B, C o D) all'imbarcazione appropriata al progetto e al carico totale massimo della stessa. Inoltre la norma è principalmente applicabile alle imbarcazioni propulse mediante forza umana o meccanica con lunghezza dello scafo da 6 m fino a 24 m.

scafoLa seconda norma specifica i medesimi metodi per la valutazione della stabilità e della galleggiabilità delle imbarcazioni della precedente con lo specifico riferimento alle imbarcazioni con propulsione a vele (anche se munite di motore ausiliario) con lunghezza dello scafo da 6 m a 24 m inclusi.

L’ultima norma, oltre a specificare i metodi di valutazione della stabilità e della galleggiabilità comuni alle precedenti, è applicabile ad imbarcazioni con lunghezza dello scafo minore di 6 m, propulse mediante forza umana o meccanica, eccetto multiscafi a vela abitabili. Le imbarcazioni con lunghezza dello scafo minore di 6 m, che sono provviste di un ponte completo e di pozzetto (i) ad autosvuotamento rapido conformi alla ISO 11812, possono essere valutate in alternativa utilizzando la ISO 12217-1 o la ISO 12217-2 (rispettivamente per imbarcazioni non a vela e a vela), nel qual caso possono essere assegnate categorie di progettazione superiori. In relazione ai multiscafi abitabili include la valutazione di suscettibilità di rovesciamento, la definizione di possibili mezzi di fuga e i requisiti per il galleggiamento dell'imbarcazione rovesciata.

Tutte e tre le norme non vengono applicate a:

  • battelli pneumatici e pneumatici rigidi trattati dalla ISO 6185, eccetto per i riferimenti fatti nella ISO 6185 a punti specifici della ISO 12217;
  • moto d'acqua trattate nella ISO 13590 e altre unità a motore simili;
  • gondole e pedalò;
  • tavole a vela (windsurf);
  • tavole da surf, comprese tavole da surf alimentate;
  • aliscafi e planiscafi quando non sono in funzione in modalità a dislocamento; e
  • sottomarini;
  • giochi acquatici;
  • canoe e kayak.

Informazioni per l’acquisto

UNI EN ISO 12217-1:2017 “Unità di piccole dimensioni - Valutazione e classificazione della stabilità e del galleggiamento - Parte 1: Imbarcazioni non a vela con lunghezza dello scafo maggiore o uguale a 6 m”
Euro 75,00 + iva (in lingua inglese) - Euro 75,00 + iva (in lingua italiana)

UNI EN ISO 12217-2:2017 “Unità di piccole dimensioni - Valutazione e classificazione della stabilità e del galleggiamento - Parte 2: Imbarcazioni a vela con lunghezza dello scafo maggiore o uguale a 6 m”
Euro 75,00 + iva (in lingua inglese) - Euro 75,00 + iva (in lingua italiana)

UNI EN ISO 12217-3:2017 “Unità di piccole dimensioni - Valutazione e classificazione della stabilità e del galleggiamento - Parte 3: Imbarcazioni con lunghezza dello scafo minore di 6 m”
Euro 75,00 + iva (in lingua inglese) - Euro 75,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento a tutte le norme è disponibile dal 1 gennaio 2018 a partire da 200 euro: scopri come!

Settore Vendite
Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.