Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Cercare di prelevare meno risorse possibili dal nostro pianeta producendo meno rifiuti e riciclando tutto ciò che si può riciclare… Queste poche parole possono far comprendere il concetto di economia circolare, un tema che è sempre di più al centro del dibattito economico ed ambientale dei nostri giorni.

Anche il sistema della normazione - da sempre sensibile alle tematiche ambientali - intende partecipare a questo rivoluzionario processo.
stakeholder categoriesA livello internazionale, per esempio, è stato costituito il comitato tecnico ISO/TC 323 “Circular economy”, la cui segreteria è gestita dall’ente normatore francese (AFNOR) e al quale l’Italia intende partecipare attivamente.

Proprio per questo motivo anche a livello nazionale è stata costituita la nuova Commissione tecnica UNI/CT 057 “Economia circolare” la cui prima riunione si è tenuta giovedì 11 aprile, alla presenza di oltre 40 partecipanti in rappresentanza delle diverse categorie di stakeholder - selezionate in base a sette criteri individuati dall’ISO - che hanno raccolto l’invito di UNI, tra cui, ad esempio, sindacati (GGIL e CISL), la pubblica amministrazione (Ministero delle Sviluppo economico), il mondo accademico (Università di Brescia, RUS-Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile e Università Iuav di Venezia), Confindustria, Enea, ASviS-Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Accredia, diversi Enti federati all'UNI oltre che numerose aziende.

La neo costituita Commissione UNI avrà il compito di svolgere attività normativa in questo campo, per sviluppare requisiti, quadri di riferimento, linee guida e strumenti normativi di supporto a progetti di economia circolare.

La commissione UNI si riunirà nuovamente il 10 maggio prossimo per eleggere il presidente e per preparare la delegazione italiana e di conseguenza la posizione nazionale sul tema da portare ai lavori ISO che si svolgeranno a Saint-Denis (Francia) dal 20 al 22 maggio prossimo.

Chi fosse interessato a partecipare ai lavori della Commissione UNI può farne domanda contattando il seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.