Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

ILO WorkSafetyDay2019Che cosa ci riserva il futuro? Lo scorso 28 aprile è stato celebrato il World Day for Safety and Health at Work, che ha puntato i riflettori sul futuro del lavoro e sull’importanza delle norme internazionali nella lotta contro gli incidenti e le malattie professionali. Ma di lavoro si continua a morire, in tutto il mondo.

L’ambiente in cui milioni di persone lavorano può essere sorgente di rischi, anche elevati: prestare la massima attenzione agli aspetti legati alla sicurezza può fare la differenza tra la vita e la morte.

Organizzata dall’International Labour Organization (ILO), la giornata aveva l’obiettivo di sensibilizzare sull’importanza della salute, della sicurezza e della cultura della prevenzione nei posti di lavoro.

Il tema di quest’anno “Safety and Health and the future of work” ha guardato al futuro, in vista dei cambiamenti in atto legati alle tecnologie, alla demografia, all’organizzazione del lavoro e allo sviluppo sostenibile.

>> Guarda il video ILO "Safety and health at the heart of the future of work"

Al fine di aiutare le organizzazioni a ridurre gli incidenti sul lavoro, gli infortuni e le malattie professionali ricordiamo la norma UNI ISO 45001 “Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro - Requisiti e guida per l'uso”. Il documento fornisce un quadro per elevare la sicurezza, ridurre i rischi e migliorare la salute e il benessere sul luogo di lavoro, consentendo alle organizzazioni di migliorare in maniera proattiva le proprie prestazioni in materia di OH&S (Occupational Health & Safety). Applicabile a tutte le organizzazioni, lo standard è progettato per integrarsi con i processi di gestione esistenti, dalla qualità (UNI EN ISO 9001) alla gestione ambientale (UNI EN ISO 14001).

Si aggiungerà in futuro una norma - oggi in fase di sviluppo - in tema di salute e sicurezza psicologica sul lavoro: ISO 45003 “Occupational health and safety management - Psychological health and safety in the workplace - Guidance”, la cui pubblicazione è prevista per il 2021.

Le norme tecniche aumentano la sicurezza e promuovono la salute sul posto di lavoro. Coprono una vasta gamma di argomenti: indumenti, attrezzature di protezione, lotta contro l’incendio, saldature, trattori e attrezzature agricole e forestali, competenze del personale tecnico (per esempio gli ispettori di apparecchi di sollevamento con carichi sospesi), gestione del rischio in ambienti freddi, riciclo delle navi, fabbricazione e manipolazione dei nanomateriali sono solo degli esempi…

Per saperne di più scarica la brochure “Salute e sicurezza sul lavoro. UNI ISO 45001” (>> vai alla pagina).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.