Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.

Con la riunione del 3 luglio scorso, la Commissione tecnica UNI/CT 057 “Economia circolare” si sta preparando ad entrare nella sua piena operatività.

La prima e più urgente questione da affrontare è il tassello della Presidenza.
Mercoledì sono state presentate quattro candidature che ora verranno sottoposte a una regolare votazione che si concluderà formalmente il prossimo 22 luglio.

onu goalsDel neo-costituito organo tecnico nazionale fanno già parte le realtà più varie (organizzazioni pubbliche, aziende private, associazioni di categoria, istituzioni, liberi professionisti, sindacati, enti di ricerca, ONG…), che stanno partecipando attivamente, a conferma dell’interesse per un tema – quello della economia circolare – che viene vissuto come centrale per lo sviluppo dell’intero tessuto produttivo del Paese e per la crescita della competitività sul Mercato Globale.

La volontà di seguire i lavori internazionali in materia, portando ai tavoli dell’ISO/TC 323 “Circular economy” la voce dell’Italia, e allo stesso tempo di sviluppare specifiche iniziative nazionali è senz’altro tra gli obiettivi più immediati ed ambiziosi che la Commissione UNI intende perseguire.
Ma per farlo efficacemente – e cogliere le opportunità che lo sviluppo dell’economia circolare può offrire - è auspicabile che la composizione dell’Organo tecnico sia quanto più ampia e variegata possibile, rispecchiando così tutte le realtà economiche del Paese e i loro legittimi interessi.
Pertanto l’invito a partecipare ai lavori di questa nuova Commissione è sempre aperto.
Chiunque fosse interessato può contattare la nostra Divisione Soci (email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) o la Direzione Normazione (email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

E’ utile ricordare che il corrispettivo Comitato internazionale ISO/TC 323 “Circular economy” si è al momento articolato in quattro gruppi ad hoc, per il raggiungimento di specifici obiettivi (vd. “Economia circolare: da ISO a UNI, si muove il mondo della normazione”, 24 giugno 2019).

La prossima riunione della Commissione è prevista tra settembre e ottobre.
Vi aspettiamo sempre più numerosi.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.