Stampa 

sport palestraLa sicurezza al primo posto anche quando si svolgono attività sportive e ricreative.

Ecco perché la normazione non trascura quest’ambito nel quale proprio per la natura potrebbe dar luogo ad insidie e pericoli per la salute. È infatti la commissione Impianti ed attrezzi sportivi e ricreativi che ha di recente curato la realizzazione della UNI 11739.

Questo documento definisce le caratteristiche ed i requisiti prestazionali e di durabilità degli elementi di protezione, atti a salvaguardare la sicurezza degli utilizzatori degli spazi di attività sportiva da applicare agli elementi ed attrezzature fissi ed amovibili utilizzati nella configurazione degli spazi stessi.

La norma definisce i requisiti generali di sicurezza di prestazione e durabilità degli elementi di protezione delle attrezzature e degli elementi fissi ed amovibili, presenti nell’intera area accessibile di spazi pubblici e privati destinati all’impiego sportivo e ricreativo - spazi di attività sportiva e aree di gioco - permanenti, temporanei e temporaneamente adattati, sia di nuova costruzione che oggetto di ristrutturazione.

Inoltre, si applica alle fasce di rispetto circostanti le attrezzature di cui alla serie UNI EN 1176 e alla UNI EN 16630.

Gli elementi di protezione descritti hanno lo scopo di garantire all'utilizzatore una sicurezza durante le attività in caso di impatto su una delle superfici di elementi e/o attrezzature.

Tutti gli spazi di attività sportiva e/o ludico ricreativa, sia all'aperto che al chiuso, devono essere dotati di fasce di rispetto (cioè uno spazio libero), piane, libere da qualsiasi ostacolo sia fisso che mobile, tali da consentire un adeguato margine di sicurezza nello svolgimento delle diverse attività. La larghezza della fascia di rispetto non deve essere minore di 1,50 m.

Per gli spazi di attività esistenti (permanenti, temporanei e temporaneamente adattati), la necessità di avere la fascia di rispetto minore di 1,50 m, deve essere valutata mediante apposita analisi dei rischi e gli ostacoli eventualmente presenti devono essere protetti.

La larghezza della fascia di rispetto è stabilita dai regolamenti delle FSN (Federazioni Sportive Nazionali) e OSA (Discipline Sportive Associate) e per gli impianti di esercizio, gli spazi di attività potranno avere dimensioni inferiori a quelle previste per l'agonismo, secondo quanto previsto dalle norme del CONI e dai regolamenti delle FSN e DSA. In riferimento alle aree ludico ricreative si rimanda alle norme della serie UNI EN 1176.

Le pareti e/o gli elementi di delimitazione dello spazio di attività devono essere prive di sporgenze e/o rientranze per un'altezza non minore di 2,50 m da terra; eventuali sporgenze e/o rientranze non eliminabili devono essere segnalate e protette contro gli urti fino a terra. Attrezzature sportive presenti nello spazio di attività, ma non utilizzate, devono essere protette e facilmente individuabili. I gradini, se presenti, devono essere segnalati da colore contrastante.

Informazioni per l’acquisto

UNI 11739:2020 “Elementi di protezione e caratteristiche di sicurezza per gli utilizzatori dello spazio di attività in ambito sportivo e ricreativo”
Euro 35,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Divisione Vendite
Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.