Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE
Login

fiammaLa resistenza al fuoco è comunemente definita come “una delle misure antincendio di protezione da perseguire per garantire un adeguato livello di sicurezza di un'opera da costruzione in condizioni di incendio. In particolare, riguarda la capacità portante in caso di incendio, per una struttura, per una parte di essa o per un elemento strutturale …”.

Chiara quindi la sua importanza! Ecco perché la normazione presta molta attenzione a questo tema. È infatti la commissione Comportamento all’incendio che si è occupata del recente recepimento della EN 1363 parte 1.

Questo documento specifica i principi generali per determinare la resistenza al fuoco di diversi elementi costruttivi sottoposti a condizioni normalizzate di esposizione al fuoco. Procedure alternative e aggiuntive per soddisfare requisiti particolari sono fornite nella UNI EN 1363-2.

Il principio che è stato incorporato in tutte le norme europee correlate alla prova di resistenza al fuoco consiste nel fatto che, nel caso in cui gli aspetti e le procedure di prova siano comuni a tutti i metodi di prova specifici, per esempio la curva temperatura/tempo, allora sono specificati nel metodo di prova. Dove un principio generale è comune a numerosi metodi di prova specifici ma i dettagli variano secondo l'elemento sottoposto a prova (per esempio la misurazione della temperatura della faccia non esposta), allora il principio è indicato nel documento, ma i dettagli sono indicati nel metodo di prova specifico. Dove certi aspetti della prova sono esclusivi di un particolare metodo di prova specifico (per esempio la prova di perdita d'aria per le serrande tagliafuoco), allora nel documento non sono inclusi dettagli.

I risultati di prova ottenuti potrebbero essere direttamente applicabili ad altri elementi similari o a variazioni dell'elemento sottoposto a prova. La misura in cui questa applicazione è ammessa dipende dal campo di applicazione diretta del risultato della prova. Ciò è ristretto dalla predisposizione di regole che limitano la variazione da un campione sottoposto a prova senza ulteriore valutazione. Le regole per la determinazione delle variazioni ammesse sono indicate in ciascun metodo di prova specifico.

Le variazioni esterne a quelle ammesse per applicazione diretta sono trattate nell'applicazione estesa dei risultati di prova. Ciò deriva da un'analisi approfondita del progetto e delle prestazioni di un particolare prodotto nella/e prova/e da parte di un'autorità riconosciuta. Ulteriori considerazioni sull'applicazione diretta ed estesa sono indicate nell'appendice A.

La durata per la quale l'elemento sottoposto a prova, come modificato dal campo di applicazione diretta o estesa, soddisfa criteri specifici permette la successiva classificazione.

Tutti i valori indicati nel presente documento sono nominali se non diversamente specificato.

All’interno della UNI EN 1363 parte 1 sono riportati i seguenti riferimenti normativi:

  • EN 520 Gypsum plasterboards - Definitions, requirements and test methods;
  • EN 1363-2 Fire resistance tests - Part 2: Alternative and additional procedures;
  • EN 13501-1 Fire classification of construction products and building elements - Part 1: Classification using data from reaction to lire tests;
  • EN ISO 13943 Fire safety – Vocabulary;
  • EN 60584-1 Thermocouples - Part 1: EMF specifications and tolerances.

Informazioni per l’acquisto

UNI EN 1363-1:2020 “Prove di resistenza al fuoco - Parte 1: Requisiti generali”
Euro 55,00 + iva (in lingua inglese) - Euro 72,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Clienti e Soci
Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.