Stampa 
Le norme tecniche sulla qualificazione delle professioni non regolamentate esistono già.
E' il caso, ad esempio, della norma UNI CEI 11339 "Gestione dell'energia - Esperti in gestione dell'energia - Requisiti generali per la qualificazione", pubblicata nel dicembre del 2009, che delinea compiti, competenze - e modalità di valutazione delle stesse - per questa tipologia di professionista.
 Intervista a:
 Michele Santovito

La figura dell'esperto in gestione dell'energia, prevista già dal Decreto legislativo 115/2008 (art. 16) che recepisce la direttiva europea 2006/32/CE, ha visto crescere in questi anni la propria importanza, anche grazie all'affermarsi del concetto di efficienza energetica e allo svilupparsi dei servizi energetici.
Ora, con la recente pubblicazione della legge 4/2013 sulla qualificazione delle professioni non organizzate che richiama esplicitamente il ruolo delle norme tecniche, l'esperto in gestione dell'energia ha davanti a sé un quadro ben strutturato che si regge sui pilastri della legislazione, della normazione tecnica e della certificazione di parte terza.

logo assoegeMichele Santovito, presidente di AssoEgE, la neonata associazione degli esperti in gestione dell'energia certificati in conformità alla norma UNI CEI 11339, guarda con soddisfazione al futuro della qualificazione dei professionisti del settore: "La norma UNI CEI 11339 è il cuore della nostra professione. La nostra Associazione è nata per mettere a fattore comune le esigenze degli esperti in gestione dell'energia e la legge da poco pubblicata si inserisce perfettamente in questo quadro di garanzia delle competenze e di valorizzazione della professionalità".
Leggi, norme e certificazione costituiscono una base solida, sulla quale l'esperto in gestione dell'energia può svilupparsi in tutte le sue potenzialità, soprattutto in un ambito, quello dei servizi energetici, molto articolato in cui gli attori in gioco sono tanti: "Il settore ha indubbiamente le sue complessità e i servizi energetici sono sempre più richiesti. Per questo garantire un servizio di qualità, cioè competente e professionale, è un fattore veramente cruciale."
Un quadro legislativo chiaro e coerente che vede nella conformità alle norme tecniche un elemento di supporto fondamentale può essere un importante elemento di sviluppo e di crescita per tutto il settore.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.