Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

Le informazioni e i documenti che illustrano l’organizzazione e la gestione di UNI.

Statuto e Regolamento attuativo
UNI - Ente Italiano di Normazione - è un'associazione privata senza fine di lucro fondata nel 1921 e riconosciuta dallo Stato e dall'Unione Europea. Studia, elabora, approva e pubblica le norme tecniche volontarie - le cosiddette "norme UNI" - in tutti i settori industriali, commerciali e del terziario (tranne nei settori elettrico ed elettrotecnico).

Statuto e Regolamento attuativo (Edizione 2017)

Politica associativa
UNI propone molte diverse formule associative, a misura di persona fisica, piccola impresa, multinazionale, ente pubblico, associazione, sindacato, ONG. Come raccomanda il Regolamento UE 1025/2012, UNI fa il massimo per coinvolgere nella normazione PMI e portatori di interesse “deboli”.

Per individuare la formula associativa più adatta basta seguire il percorso guidato.

Il Consiglio Direttivo
I componenti del Consiglio Direttivo non percepiscono da UNI alcun emolumento, diaria o gettone di presenza. Hanno diritto al solo rimborso delle spese di trasferta per partecipare alle riunioni formali.

La Giunta Esecutiva
I componenti della Giunta Esecutiva non percepiscono da UNI alcun emolumento, diaria o gettone di presenza. Hanno diritto al solo rimborso delle spese di trasferta per partecipare alle riunioni formali.

Collegio dei revisori dei conti
Per il triennio 2017-2019 sono stati nominati i seguenti componenti del Collegio dei Revisori dei Conti:
Rocco Colicchio - Presidente
Valerio Ingenito - Membro effettivo
Mara Scialanga - Membro effettivo
Luca Scalvini - Membro supplente
Vito Umberto Vavalli - Membro supplente

Collegio dei Probiviri
I componenti del Collegio dei Probiviri non percepiscono da UNI alcun emolumento, diaria o gettone di presenza. Non hanno diritto al rimborso delle spese per partecipare alle riunioni formali.

Componenti Commissione Centrale Tecnica
I componenti della Commissione Centrale Tecnica non percepiscono da UNI alcun emolumento, diaria o gettone di presenza. Non hanno diritto al rimborso delle spese per partecipare alle riunioni formali.

Regolamento Commissione Centrale Tecnica
Il Regolamento per lo svolgimento dell'attività della Commissione Centrale Tecnica e dei Gruppi Settoriali dell'UNI.

Regolamento Commissione Centrale Tecnica

Regolamento dell'attività di normazione
Il Regolamento per lo svolgimento dell'attività di normazione da parte del sistema UNI.

Regolamento dell'attività di normazione (aprile 2017)

Relazione annuale
La Relazione annuale riepiloga e dà conto delle principali attività svolte da UNI.

Relazione annuale 2019

Bilancio consuntivo
Il Bilancio dell'esercizio, redatto ai sensi della IV Direttiva CE (e la nota integrativa redatta ai sensi dell'articolo 2423 del Codice Civile) è relativo sia all'attività istituzionale di UNI sia all'attività commerciale.

Bilancio consuntivo 2019

Erogazioni pubbliche ai sensi del D.L. 34/2019
Ai sensi del Dlgs 223/17 UNI ha ricevuto nel 2019 il contributo, spettante agli Organismi di Normazione, di Euro 2.597.550, al netto della ritenuta fiscale del 4%, erogato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Codice etico
Il Codice etico illustra i principi che guidano l'attività di UNI e degli Enti Federati e indica correttezza, prestigio e buona reputazione come patrimonio comune. Il Codice si ispira all'ideale del reciproco vantaggio che tutte le parti interessate possono ricevere grazie a una condotta etica reciproca e cooperativa.

Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del Dlgs 231/2001
Nello spirito del Decreto Legislativo 231/2001 Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, UNI assicura condizioni di correttezza e di trasparenza nella conduzione degli affari e delle attività, a tutela della sua posizione e della sua immagine e del lavoro delle persone di UNI. Per questo ha elaborato e attuato un proprio Modello di organizzazione e gestione e controllo coerente con quanto previsto dal Dlgs 231/2001, che si integra con le regole dell’organizzazione e con le iniziative adottate secondo il modello di responsabilità sociale.
UNI non è mai incorsa in contestazioni tali da far prefigurare la commissione dei reati di cui al Dlgs 231/2001.

Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del Dlgs 231/2001

Componenti Organismo di Vigilanza ai sensi del Dlgs 231/2001
Il Decreto Legislativo 231/2001 Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica ha introdotto nell’ordinamento giuridico italiano un regime di responsabilità amministrativa a carico degli Enti per alcuni reati commessi, nell’interesse o a vantaggio degli Enti stessi, da persone fisiche che rivestano funzione di rappresentanza, di amministrazione, o di direzione dell’Ente, nonché da persone fisiche che esercitino, anche di fatto, la gestione e il controllo dell’Ente, o da persone fisiche sottoposte alla direzione o alla vigilanza di uno di questi soggetti
UNI ha affidato a un suo organismo e dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del Modello di curarne l’aggiornamento.

Altri documenti

Determinazione ANAC n. 8/2015 - Allegato 1
La determinazione che richiede di comunicare contenuti e dati di questa pagina.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.