Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE
Login

Nel mese di gennaio è stata pubblicata la nuova edizione della norma UNI 9795 "Sistemi fissi automatici di rivelazione e di segnalazione allarme d'incendio - Progettazione, installazione ed esercizio".
La norma prescrive i criteri per la progettazione, l’installazione e l’esercizio dei sistemi fissi automatici di rivelazione e di segnalazione allarme d’incendio.
Essa si applica ai sistemi fissi automatici di rivelazione, di segnalazione manuale e di allarme d’incendio, collegati o meno ad impianti di estinzione o ad altro sistema di protezione (sia di tipo attivo che di tipo passivo), destinati ad essere installati in edifici indipendentemente dalla destinazione d’uso.

Rispetto all’edizione precedente sono state introdotte alcune importanti variazioni, sia per il naturale aggiornamento dei riferimenti normativi (pubblicazione di nuove norme della serie UNI EN 54 relative ai componenti d’impianto), sia per conferire al documento una maggiore facilità di lettura e di conseguenza una migliore applicabilità. Di seguito sono riassunte le principali novità:

  1. nuovo approccio al calcolo delle superfici di protezione sia per i rivelatori di calore che per i rivelatori di fumo puntiformi e conseguente semplificazione in un singolo prospetto (rispetto ai 2 precedenti) oltre a chiari esempi grafici di applicazione dei nuovi criteri;
  2. modifica dei criteri di montaggio dei rivelatori su soffitti con elementi sporgenti e soffitti con presenza di riquadri (eliminati i precedenti grafici);
  3. introduzione dei riferimenti installativi per altre tipologie di sensori:
    Rivelatori di fiamma (norma di prodotto UNI EN 54-10);
    Rivelatori lineari di calore di tipo non resettabile (cavi termosensibili ad azione unica);
    Rivelatori di fumo che utilizzano fenomeni di rivelazione combinati;
    Sistemi di rivelazione di fumo ad aspirazione (norma di prodotto UNI EN 54-20);
    Dispositivi che utilizzano connessioni via radio (norma di prodotto UNI EN 54-25);
  4. aggiornamento e semplificazione dei criteri di scelta dei cavi da utilizzare;
  5. semplificazione della parte relativa all’Esercizio dei sistemi, che ora rimanda direttamente alla specifica norma di riferimento (UNI 11224);
  6. aggiunta dell’Appendice normativa A sulla Documentazione di Progetto.

I lavori di elaborazione della norma sono portati avanti a livello nazionale dal GL "Sistemi automatici di rivelazione di incendio" della Commissione "Protezione attiva contro gli incendi".

UNI, Cristiano Fiameni
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Diffusione UNI
tel. 0270024200, fax 025515256
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.