Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

datiITIn un’azienda ICT un esperto metrico crea, seleziona e personalizza le misure utili alla gestione di un progetto monitorandone poi l’andamento e confrontandosi con i relativi benchmark di mercato allo scopo di implementare il ‘miglioramento’ dei processi con cui sono realizzati i prodotti/servizi (Continuous Improvement). Ma un esperto metrico deve innanzitutto usare e (far) interpretare correttamente i dati rilevati, evitando errori macroscopici nelle applicazioni più frequenti e quotidiane alla propria organizzazione.

UNINFO propone il progetto di norma UNI1606040 “Attività professionali non regolamentate - Profili professionali per l’ICT - Parte 6: Profili professionali relativi alla gestione delle metriche e alla misurazione di processi e prodotti/servizi ICT” che intende utilizzare gli strumenti messi a disposizione dalla collegata UNI 11621-1 per definire i profili professionali di terza generazione relativi alle professionalità operanti nel settore della misurazione di prodotti e servizi ICT, predisponendo, elaborando e governando il sistema metrico aziendale a supporto delle figure di programmazione e progettazione. Tali figure utilizzano e individuano metodi e tecniche standard per effettuare misure, derivare indicatori e costruire benchmark; compongono nuove misure a partire da quelle standard per adattarle al proprio contesto; analizzano le misure per derivare conoscenza utili al governo dei processi e all’ottimizzazione degli stessi e producono reportistica a supporto dei processi decisionali per l’organizzazione.

Il riconoscimento del ruolo di esperto metrico nasce dalla necessità di individuare un profilo che abbia definite conoscenze di misura e metriche (e sappia come applicarle), così come l’attività di raccolta e analisi di dati (quali-quantitativi) rappresentano un fattore chiave per chi deve assumere decisioni strategiche e operare nella definizione dei processi e delle scelte aziendali. In un’ottica DevOps-oriented è in crescita il numero di grandi aziende - sia private che pubbliche - che utilizza contratti verso i propri fornitori e partner basati su ‘valori metrici’ necessari per regolamentare i corrispettivi economici di una fornitura ed è proprio per monitorare tali attività che si suggerisce sempre più frequentemente di definire negli organigrammi un ufficio preposto per il sizing degli applicativi, dei servizi e per la gestione dei relativi contratti.

Il progetto è entrato il 17 aprile nella fase dell’inchiesta preliminare. Chiunque fosse interessato può consultare la scheda nel database e inviare i propri commenti utilizzando il modulo online (NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica preliminare) entro il 30 aprile 2019.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.