Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE
Login

Protezionecivile 9maggioLa protezione civile è materia di sensibile rilevanza in un ambito, come quello italiano, storicamente coinvolto in eventi catastrofici di grande impatto sul sistema sociale, per ragioni sia strutturali che di forte antropizzazione del territorio.
La risposta a un’emergenza, potenziale o in atto, nei nostri territori, deve essere in primo luogo garantita da una molteplicità di enti e, a livello locale, dai Comuni, che si trovano a dover affrontare in prima linea i fenomeni calamitosi.

Sia in fase di prevenzione che in fase di emergenza, il ruolo della protezione civile esige dunque metodi e modelli che garantiscano sempre più la sicurezza sociale e territoriale.
Il D.Lgs. 1/2018 “Codice della protezione civile”, la Prassi di riferimento UNI/PdR 47 e la norma UNI 11656 sulla professione del Disaster Manager sono gli strumenti che si pongono oggi a disposizione degli operatori dei vari livelli di questo settore.

I documenti UNI, in particolare, individuano le caratteristiche che un sistema di protezione civile deve possedere per potersi facilmente integrare e operare nel contesto socio-territoriale, consentendo a chi li applica di progettare le proprie strutture di emergenza, di conoscere i rischi che gravano sul proprio territorio, di svolgere le proprie funzioni in caso di calamità e di erogare alla popolazione il servizio di protezione civile in maniera efficace, avvalendosi di professionisti della protezione civile con specializzazioni diverse, in funzione dei livelli di gravità e delle dimensione degli enti deputati.

L’incontro - organizzato da UNI in collaborazione con il Comune di Lissone - presenterà i documenti UNI e come questi supportino e integrino la legislazione vigente, in un’ottica di sinergia e concretezza.

Protezione civile: sinergie tra normazione volontaria e nuovo Codice
(locandina)
Milano, 9 maggio 2019 - ore 9.30
Sede UNI - Sala Galileo Galilei

 La partecipazione è gratuita, previa iscrizione online all’indirizzo:
http://catalogo.uni.com/anteprima/92.html
Le richieste saranno accolte fino al raggiungimento della capienza della sala.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.