Stampa 

biancheria_lettoTra i possibili rischi che si possono verificare in ambiente domestico, l’incendio è uno dei più comuni ed è spesso provocato da un comportamento non corretto. Canne fumarie e cucine a gas non a norma, pentole incustodite su fornelli accesi, accendini a portata di bambini, sigarette fumate con scarsa attenzione sono solo alcuni esempi dei rischi possibili.

L’infiammabilità della biancheria da letto, che potrebbe avere origine dalla combustione di una sigaretta o per mezzo di una piccola fiamma, è una caratteristica importante nella gestione del rischio di incendio domestico. La norma UNI EN ISO 12952 “Tessili - Valutazione dell’accendibilità degli articoli biancheria da letto” – di competenza della commissione Tessile e abbigliamento – ci viene in aiuto, non considerando però gli aspetti legati alle prestazioni di letti e di materassi.

La Parte 1 della norma dal titolo “Sorgente di accensione: sigaretta in combustione lenta” (che sostituisce la UNI EN ISO 12952-1:2001 e la UNI EN ISO 12952-2:2001) specifica i metodi di prova per valutare l’accendibilità di tutti gli articoli biancheria da letto con l’impiego di una sigaretta in combustione lenta come sorgente di accensione.

La Parte 2 della UNI EN ISO 12952 “Sorgente di accensione: fiamma equivalente a quella di un fiammifero” (che sostituisce la UNI EN ISO 12952-3:2001 e la UNI EN ISO 12952-4:2001) specifica le prove per valutare l’accendibilità di tutti gli articoli biancheria da letto con l’impiego di una fiamma da gas butano equivalente a quella di un fiammifero come sorgente di accensione.

Entrambe le norme si applicano a coprimaterassi, traverse, lenzuola, coperte elettriche e non, trapunte, guanciali, ecc..

Tra gli aspetti trattati: i criteri di combustione, la salute e la sicurezza degli operatori incaricati delle prove, l’apparecchiatura di prova, il procedimento e l’esame finale, la stesura del rapporto di prova.

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Diffusione UNI
tel. 0270024200, fax 025515256
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.