Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.

ambiente odori2La qualità dell’aria è diventato inevitabilmente uno dei temi più dibattuti del nostro secolo a causa delle continue minacce alla salute umana. Ecco che la determinazione degli “odori” attraverso strumentazioni sofisticate appositamente realizzate per questo scopo risulta essere un modo concreto per aiutare la ricerca scientifica.

La commissione Ambiente che tratta questi temi ha da poco realizzato un documento ad hoc in lingua italiana: la UNI 11761.

Questa norma specifica i requisiti tecnici e di gestione di sistemi automatici per il monitoraggio degli odori (IOMS, Instrumental Odour Monitoring System) per la misurazione periodica degli odori in aria ambiente, alle emissioni e indoor.

Dal punto di vista dei tipi di siti di installazione, nella norma sono considerati tre tipi di monitoraggio degli odori:

  • in aria ambiente ("al ricettore");
  • in emissione ("alla sorgente");
  • al confine di impianto ("a bordo impianto").

Dal punto di vista delle grandezze prodotte, nella norma sono considerate le determinazioni:

a) di presenza/assenza di odore (misurazione di tipo A);

b) della classe odorigena (misurazione di tipo B), in cui la scala di misura sulla quale lo strumento restituisce il risultato è costituta da un numero discreto di livelli e al limite è costituita da due soli livelli: quantità di odore sotto una soglia e quantità di odore sopra una soglia (es.: soglia di allarme);

c) della quantità di odore, espressa in una scala di misura correlata con la concentrazione di odore determinata secondo la UNI EN 13725 (misurazione di tipo C).

Sono esclusi dal campo di applicazione della norma:

- l’impiego di strumenti per monitoraggi finalizzati alla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro;

- l’impiego di strumenti per monitoraggi della concentrazione o presenza di singoli inquinanti atmosferici.

Nel documento l'odore è inteso come l'interpretazione sensoriale dei recettori umani dell'odore di una serie di stimoli prodotti da uno o più agenti chimici diffusi nell'aria ambiente.

Tale interpretazione va oltre la semplice misura dei composti chimici e, in quanto sensazione umana, non può essere direttamente misurata da nessun dispositivo analitico.

La relazione tra determinazione analitica di uno o più composti chimici e l'odore è possibile solo a valle di una complessa e delicata procedura di “addestramento” dello strumento, dopo la quale lo strumento stesso può fornire misure di odore e non solo di concentrazioni analitiche.

Affinché tale addestramento sia affidabile, le caratteristiche metrologiche degli IOMS devono rimanere sotto controllo, pena la decadenza dell'addestramento stesso.

Informazioni per l’acquisto

UNI 11761:2019 “Emissioni e qualità dell'aria - Determinazione degli odori tramite IOMS (Instrumental Odour Monitoring Systems)”
Euro 46,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come! 

Divisione Vendite
Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.