Stampa 

di Gianni Cavinato, Presidente Commissione Tecnica UNI e Rappresentante CNCU c/o UNI

Tutti i soci dell’UNI sono chiamati a esprimersi con il proprio voto sul nuovo Statuto.
Dopo circa trent’anni abbiamo l’occasione epocale di partecipare e decidere sul nuovo corso che UNI potrà intraprendere nel segno strategico della sostenibilità. È significativo che UNI nel mantenere la configurazione di organizzazione senza scopo di lucro, introduca alla base della propria mission, un sostantivo che in sé esprime il principio e il valore universale della nostra vita: la dignità della persona, che viene affiancata ai diritti umani fondamentali.

Non è affatto facile immaginare quali potranno essere in futuro tutte le declinazioni operative di questo principio, ma oggi possiamo tranquillamente affermare che il nuovo Statuto dell’UNI è ben allineato con la Costituzione della Repubblica Italiana, laddove all’art. 2, leggiamo che “riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo” e all’art. 3, “tutti i cittadini hanno dignità sociale….”.

Tutti coloro che partecipano alle attività di UNI sono chiamati a condividere un processo unitario che non è solo tecnico, ma anche gestionale. L’integrazione tra le diverse componenti della rappresentanza e quelle tecniche esprime una innovazione essenziale della nuova strategia dell’UNI. Le soluzioni individuate sono già state condivise dagli attuali Organi sociali, che hanno indicato anche un nuovo strumento chiamato a rafforzare l’intero percorso normativo: il Comitato di Indirizzo Strategico.

Con il nuovo Statuto le rappresentanze delle PMI, dei sindacati dei lavoratori, dei consumatori e delle organizzazioni ambientaliste, assumono la propria dignità in seno all’UNI e il processo di integrazione fornirà un rinnovato slancio partecipativo.

Personalmente, sono tanto onorato quanto entusiasta, per essermi trovato in questa occasione storica di vivere e partecipare, dimostrando, come in rappresentanza del CNCU-Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti, possa oggi esprimermi anche come presidente della CCT.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.