Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

utility managerOggi chiunque, senza alcun titolo o una specifica abilitazione, può trattare telecomunicazioni ed energia sul mercato. Sono passati decenni dalle prime liberalizzazioni ma ancora oggi le aziende sono spesso sfiduciate nei confronti degli operatori e di tutti i relativi canali di vendita (agenti, procacciatori, consulenti, call center, ecc..). Questo per chi opera nel settore in maniera professionale, etica e trasparente non è più accettabile.

Per recuperare credito agli occhi del mercato occorre un cambiamento.

I modelli che funzionano, in questo momento storico, sono quelli che mettono il cliente consumatore al centro di ogni processo, affiancandogli un professionista certificato, il quale ha investito tempo e denaro nella sua formazione, desideroso di esercitare per lungo tempo questa professione venendo rappresentato, tutelato e vigilato da un’associazione dedicata.

L’idea di istituire una figura professionale che, a seguito di un percorso di formazione e dopo aver superato un esame di certificazione, possa essere definito con certezza Utility Manager, è quindi una grande opportunità: per i clienti, per le società di vendita e per gli stessi Utility Manager.

L’UNI nel corso del 2019, coadiuvata da importanti professionisti del settore, ha coordinato numerosi tavoli di lavoro per arrivare alla pubblicazione di una norma su questa figura professionale, evidenziando le conoscenze, le abilità e le competenze in conformità all’European Qualifications Framework (Raccomandazione 2017/C 189/03 del 22 maggio 2017) che unite agli aspetti etici e deontologici definiscono le caratteristiche proprie di un Utility Manager.

Ora la norma UNI 11782 - elaborata dal Gruppo di lavoro GL 27 “Manager delle utenze (Utility Manager) della Commissione Attività professionali non regolamentate - è pronta e sta per essere resa pubblica. Un passo fondamentale in questo lungo processo di miglioramento del settore.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.