Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

iso50001L’energia è uno dei problemi più critici che la comunità internazionale deve oggi affrontare. Per questo motivo la pubblicazione, il 15 giugno, della norma ISO 50001 sui sistemi di gestione dell’energia, è da ritenersi un evento nel panorama normativo mondiale: si stima che la norma internazionale potrebbe avere un impatto positivo sull’utilizzo del 60% circa dell’energia mondiale.

La ISO 50001 “Energy management systems – Requirements with guidance for use” offre alle organizzazioni del settore privato e di quello pubblico delle strategie di gestione che porteranno un aumento dell’efficienza energetica, una riduzione dei costi e un miglioramento delle prestazioni energetiche.

La presentazione ufficiale della norma internazionale, fissata per il 17 giugno presso l’International Conference Centre (CICG) di Ginevra, prevede degli incontri sui temi:

  • La ISO 50001 nel contesto generale delle norme ISO e come queste possono contribuire a risolvere problemi globali
  • Descrizione della norma ISO 50001 e dei suoi benefici
  • Le modalità di elaborazione della norma, i partecipanti e le difficoltà superate
  • Che cosa può fare la ISO 50001 per i paesi in via di sviluppo.

Secondo Rob Steele, segretario generale ISO, “l’energia, elemento decisivo per le attività organizzative, può rappresentare un costo importante per le imprese indipendentemente dalla loro attività. L’idea potrebbe essere quella di considerare l’uso dell’energia attraverso la catena di fornitura di un’impresa, dalle materie prime al riciclo a fine vita.
Le singole imprese non hanno il controllo dei prezzi dell’energia, delle politiche pubbliche o dell’economia mondiale, ma possono migliorare la loro gestione dell’energia nel quotidiano. Il miglioramento delle performances energetiche porterà loro benefici in breve tempo, ottimizzando l’uso delle fonti energetiche disponibili, riducendo costi e consumi di energia, contribuendo positivamente alla salvaguardia delle risorse energetiche e attenuando gli effetti dell’uso dell’energia a livello mondiale come il riscaldamento globale.”

La norma ISO 50001 è destinata a fornire alle imprese un quadro riconosciuto di riferimento per l’integrazione delle prestazioni energetiche nella gestione quotidiana delle loro attività.
Le multinazionali avranno a disposizione una singola norma per l’attuazione - in tutta l’organizzazione a livello mondiale - di una metodologia logica e coerente per identificare e attuare i miglioramenti.

Gli obiettivi della norma:

  • aiutare le imprese a utilizzare più attentamente le risorse che consumano energia
  • stabilire le condizioni di trasparenza e facilitare la comunicazione sulla gestione delle risorse energetiche
  • promuovere le migliori pratiche di gestione dell’energia e consolidare i comportamenti vantaggiosi in questo campo
  • fornire assistenza nella valutazione e nel privilegiare la realizzazione di nuove tecnologie ad alto rendimento energetico
  • fornire un quadro per favorire l’efficienza energetica lungo tutta la catena di approvvigionamento
  • facilitare il miglioramento in materia di gestione dell’energia nel contesto dei progetti di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra
  • permettere l’integrazione con altri sistemi di gestione quali quello ambientale, della salute e della sicurezza.

Nei sistemi di gestione dell'energia, però, è stato il vecchio continente a tracciare la strada per primo: in Europa infatti sono oramai 2 anni che è in vigore la EN 16001 "Sistemi di gestione dell'energia - Requisiti e linee guida per l'uso", una norma che ha il medesimo scopo della ISO 50001 e che di fatto è stata l’ispirazione per l'ISO nell'approccio al problema dei sistemi di miglioramento dell'efficienza energetica delle organizzazioni.
Svolto il compito di aver aperto la strada, ora la EN 16001 è destinata ad essere ritirata, cosa che avverrà tra la fine del 2011 e l'inizio del prossimo anno, per lasciare il posto alla versione internazionale.

Scarica la brochure ISO
pdf Win the energy challenge with ISO 50001

 

Comitato Termotecnico Italiano
Tel. 02 2662651
www.cti2000

Diffusione UNI
tel. 0270024200, fax 025515256
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.