Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

E’ stato un progetto impegnativo che ha coinvolto tutto il sistema UNI. In un momento difficile per il Paese (e per il mondo intero) il nuovo Statuto apre uno scenario di grande responsabilità per tutto il sistema della normazione” afferma il Presidente Piero Torretta. “Il nuovo ruolo dei Soci, l’apertura alla società civile, il coinvolgimento più incisivo delle Istituzioni, la rinnovata relazione tra gli indirizzi politici e l’attività normativa rendono più semplice l’applicazione del principio di sussidiarietà del Nuovo approccio europeo. Il nuovo Statuto è un’opportunità per il mondo economico e la Società intera di essere più protagonisti e più responsabili nella definizione delle regole per lo sviluppo sostenibile del Paese, in un’ottica di innovazione e globalizzazione”.

A conclusione del referendum on-line al quale hanno partecipato oltre 2.500 Soci, l’approvazione del nuovo Statuto dell’Ente è stata sancita dal superamento dei 2/3 dei voti favorevoli.

I prossimi passi per la sua entrata in vigore saranno la registrazione in Prefettura, la predisposizione e approvazione dei regolamenti attuativi ed il rinnovo della governance.

Grazie a tutti i Soci che hanno reso possibile il raggiungimento di questo storico traguardo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.