Stampa 

Il 25 marzo vedrà la luce la nuova edizione della UNI 10779 sulle reti di idranti antincendio. Lo stesso giorno un webinar gratuito offrirà l’opportunità di fare il punto sulle novità del settore antincendio.

idranti impianti 1000

In questi ultimi anni il settore antincendio è caratterizzato da un particolare fermento innovativo che si traduce nella revisione delle principali norme tecniche di riferimento.

frase webinar antincendio 25032021Tra queste, la UNI 10779 è il documento fondamentale da ormai un quarto di secolo. Giunta ben alla sua quinta edizione - che verrà pubblicata a Catalogo il prossimo 25 marzo - la UNI 10779 specifica i requisiti costruttivi e prestazionali minimi da soddisfare nella progettazione, installazione ed esercizio delle reti di idranti destinati all’alimentazione di apparecchi di erogazione antincendio.
Un documento che, sviluppato dalla Commissione “Protezione attiva contro gli incendi”, si conferma come l'elemento cardine di quell'efficace binomio legislazione e normazione che caratterizza da sempre nel nostro Paese il tema della sicurezza antincendio.
Strumento per progettisti, installatori, manutentori e autorità di controllo, la norma UNI 10779 rappresenta infatti la regola dell’arte, citata dalle disposizioni legislative nazionali.

La pubblicazione della nuova edizione di questa norma di riferimento è dunque l'occasione per un approfondimento, rivolto ad aziende e professionisti che forniscono servizi di progettazione, installazione e manutenzione di reti di idranti.

Proprio il 25 marzo, dunque, UNI organizza il webinar

Il settore antincendio e le norme UNI
La nuova UNI 10779
Ore 16.00-17.30
(Programma)

Previsto in modalità remota attraverso la piattaforma GoToWebinar - a partecipazione gratuita previa iscrizione all'indirizzo http://bit.ly/Antinc1 - l'incontro ha lo scopo di esporre le principali novità introdotte dalla rivisitazione della norma, in relazione anche al parco normativo collegato. Inoltre verranno presentati le attività della Commissione “Protezione attiva contro gli incendi” e gli sviluppi attualmente in corso delle attività normative in ambito europeo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.