Notizie | 11 Giugno 2024

Dall’Innovation Management Forum uno sguardo al futuro dell’AI

Ai tavoli oltre 120 leader dell’innovazione si sono interrogati sull’intelligenza artificiale e le sue applicazioni. Da qui verrà redatto un Libro Bianco.

Si è conclusa con un grande successo di partecipazione la quarta edizione dell’Innovation Management Forum, che si è svolta il 5 giugno scorso presso il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.

All’evento, patrocinato da UNI e AIIM Associazione Italiana Innovation Manager, hanno preso parte oltre 120 leader dell’innovazione delle principali aziende italiane, riuniti per discutere le più recenti applicazioni dell’intelligenza artificiale (AI) e le risorse necessarie per sfruttarne al meglio il potenziale.
L’incontro ha visto la attiva partecipazione anche di UNI, con la Responsabile Innovazione e Sviluppo Elena Mocchio.

L’edizione 2024 si è concentrata quindi su uno dei temi di maggiore attualità e più fortemente dibattuti anche a livello internazionale. Le domande chiave su come l’AI venga utilizzata oggi e quali siano le strategie da adottare per integrarla efficacemente nei processi di business hanno animato la discussione che, ricca di spunti e di approfondimenti, andrà ad alimentare un apposito Libro Bianco che verrà pubblicato dopo l’estate.
Questo prezioso documento intende supportare i percorsi istituzionali nella definizione delle strategie nazionali per l’intelligenza artificiale, fornendo indicazioni e best practice fondamentali per la sua più utile ed efficace applicazione nel nostro tessuto produttivo.

Dai lavori del Forum è emersa chiaramente l’attenzione e la cura con cui la grande industria italiana sta trattando l’introduzione e lo sviluppo delle intelligenze artificiali in azienda. Attenzione e cura che si concretizzano in strumenti e prassi di governo del rischio sempre più evoluti e strutturati“, ha dichiarato Flavio Ubezio, ideatore e direttore scientifico dell’Innovation Management Forum e del Libro Bianco dell’Innovation Management.

In questo quadro in profonda e rapida evoluzione, la normazione tecnica offre ovviamente il proprio contributo, a partire dagli standard della serie UNI EN ISO 56000 sulla gestione dell’innovazione che negli ultimi anni hanno dato un significativo supporto allo sviluppo di concetti fondamentali e principi dell’innovation management e della loro attuazione sistematica nelle organizzazioni.
Ma non solo.
Anche la normazione tecnica sta affrontando le sfide poste dall’utilizzo dell’intelligenza artificiale”, spiega Elena Mocchio, “sia in termini di suo utilizzo per l’ottimizzazione dei processi di elaborazione degli standard, sia per la definizione di strumenti governance dell’IA, quali la norma ISO/IEC 42001 sul sistema di gestione dell’IA o la UNI CEI EN ISO/IEC 23894 che fornisce delle linee guida per la gestione del rischio applicata all’intelligenza artificiale. Una doppia sfida che porterà anche ad approfondire gli aspetti etici dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale, e le relative implicazioni socio-economiche che emergeranno dal confronto con i diversi stakholders, anche in un’ottica di complementarità con gli strumenti che il legislatore deciderà di definire”.

Tag articolo:

Notizie correlate

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Servizi e professioni

Notizie

Plain language e accessibilità del testo digitale

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto suddiviso in due giornate - del 25 giugno e 2 luglio che tratta la norma UNI ISO 24495 parte 1 per migliorare l’accessibilità dei contenuti on line. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

11 Giugno 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Notizie

Favorire la cultura degli standard nelle università italiane

Firmata una convenzione quadriennale tra UNINFO e CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica).

3 Giugno 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Sicurezza

Notizie

Sicurezza delle informazioni: una nuova proposta formativa

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto - del 14 giugno che tratta la norma UNI CEI EN ISO/IEC 27001, documento di riferimento per i sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

27 Maggio 2024

Meccanica e macchinari

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Sicurezza

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

I corsi top UNITRAIN del mese di giugno 2024

Non fermare il grande viaggio della formazione UNITRAIN, scopri le ultime novità che fanno per te.

21 Maggio 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Servizi e professioni

Notizie

Gestione dell’innovazione: un nuovo standard europeo per le innovation professional

La norma italiana UNI 11814 che descrive le figure professionali operanti nell'ambito della gestione dell'innovazione sarà la base per una norma europea. Scopriamo insieme il suo futuro.

16 Maggio 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Servizi e professioni

Sicurezza

Notizie

Sicurezza delle informazioni: aggiornamento delle figure professionali

Pubblicato l’aggiornamento della norma UNI 11621-4. Il documento ha introdotto due ulteriori profili di terza generazione relativi alla sicurezza delle informazioni, figure operanti a tutela del patrimonio informativo. Vediamo tutti i dettagli…

10 Maggio 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Responsabilità sociale e inclusione

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Innovazione responsabile e UNI/PdR 27: facciamo il punto

Online il questionario per verificare l'utilizzo che il mercato ha fatto della prassi di riferimento.

30 Aprile 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Notizie

Investimenti legati a Industria 4.0: in consultazione la prassi di riferimento sulla reportistica

Sviluppata con il Polo Tecnologico Alto Adriatico, il documento vuole fornire linee guida utili alle aziende di tutti i settori per accedere agli incentivi legati aù percorsi di trasformazione dei propri processi secondo il cosiddetto paradigma 4.0.

24 Aprile 2024