Articoli | 22 Giugno 2022

Infrastruttura per la Qualità: un asset strategico per l’economia del Paese

La ripresa dell’Italia passa attraverso il recupero della credibilità delle soluzioni e delle competenze del Paese sui mercati internazionali, per esportare prodotti e tecnologie del Made in Italy, per attrarre finanziatori a supporto della solidità delle nostre imprese, per far godere ai visitatori la grande bellezza della Penisola. Tutto questo si riassume in una parola: la qualità. Il Paese deve produrre, consumare ed esportare qualità dei prodotti, dei servizi, dei processi, delle organizzazioni e delle persone

Approfondimento

Ruggero Lensi

Direttore Generale UNI

Per dare una forte immagine di qualità, uno Stato deve utilizzare, sviluppare e potenziare la propria “Infrastruttura per la Qualità”.
Tutti i Paesi del mondo ne posseggono una. Si tratta di capire quanto ne sono consapevoli e quanto decidono di metterla a servizio dell’economia nazionale, quale asset strategico per l’impresa e la Società. In pratica, quanto il governo, l’industria e i cittadini investono in qualità e nelle sue componenti.

Le sue componenti in Italia sono la metrologia (INRIM), la normazione (UNI e CEI), l’accreditamento (ACCREDIA) e la valutazione della conformità (organismi di certificazione e laboratori di prova), con il supporto
della rete delle Camere di Commercio (UNIONCAMERE). A queste si aggiunge la vigilanza sul corretto funzionamento dei mercati, svolta da autorità pubbliche e finalizzata a garantire la conformità ai
requisiti di legge.

Il valore e i benefici dell’Infrastruttura per la Qualità per la Società intera dipendono anche dalla capacità delle componenti di fare sistema. Per questo motivo un lavoro sinergico consente di coinvolgere tutte le
parti interessate, in particolare imprese, cittadini e autorità pubbliche, nella definizione degli standard e nella scelta delle modalità di valutazione della conformità, mediante un processo inclusivo e trasparente.
L’Infrastruttura per la Qualità offre una base solida e sicura per una società resiliente che sia in grado di affrontareal meglio le emergenze e le sfide del mondo contemporaneo: da quelle sanitarie a quelle legate a
fenomeni idro-geologici, al cambiamento climatico e alla sostenibilità. Deve identificare e rispondere alle esigenze e alle sfide poste dalla trasformazione digitale ed ecologica, e più in generale dal PNRR, come dimostra l’esempio recente della collaborazione con il governo sulla parità di genere (vedi il FOCUS di questo numero di STANDARD), e tantissimi altri domini di intervento della normazione a supporto delle Missioni del PNRR, quali la gestione dei rifiuti, l’economia circolare, la qualificazione delle nuove professioni, la mobilità sostenibile, la lotta al bullismo, la gestione dell’innovazione, lo sviluppo dell’idrogeno, anche in un’ottica
di strumento ponte tra la ricerca e il mercato.

Infine, l’Infrastruttura per la Qualità supporta efficacemente il Paese nel contesto europeo e internazionale, e lo può fare soprattutto in questo momento, che vede un italiano al vertice dell’accreditamento mondiale (Emanuele Riva – ACCREDIA – Presidente IAF) e un italiano al vertice della normazione europea (Stefano Calzolari – UNI – Presidente CEN). Mi sembra un’occasione di prestigiose leadership che non possiamo farci sfuggire.

La riferibilità metrologica garantisce misurazioni equivalenti con effetti positivi sul mercato e sul libero scambio, offre risultati ripetibili, affidabili e riconosciuti sul piano nazionale ed internazionale.
La consensualità della normazione contribuisce al benessere della società nella misura di una efficienza economica, per il corretto funzionamento del mercato, la tutela degli interessi dei cittadini e della collettività, e l’agevolazione degli scambi.

La tutela dell’accreditamento favorisce la libera circolazione dei beni e dei servizi sottoposti a verifica da parte dei soggetti accreditati, alimentando la fiducia di Istituzioni, imprese e consumatori nel mercato stesso.
L’imparzialità della valutazione di conformità è elemento imprescindibile di una trasparente e corretta corrispondenza dei processi, dei prodotti, dei servizi agli standard che li riguardano, operativamente valutate sul campo.

Tag articolo:

Notizie correlate

Qualità e valutazione di conformità

Servizi e professioni

Notizie

Per un Mercato Unico più forte

CEN e CENELEC accolgono con soddisfazione la relazione di Enrico Letta, Presidente dell'Istituto Jacques Delors, dal titolo significativo "Much more than a market".

6 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Salute e benessere

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Settore tessile e microplastiche

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto suddiviso in quattro giornate - del 18, 19, 26 e 27 giugno che tratta la norma UNI ISO 4484 parte 2 e l’approccio normato e sistematico alla valutazione delle microplastiche nel settore tessile. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

4 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Sicurezza

Notizie

Manutenzione nella gestione dei beni fisici

Pubblicata la norma UNI EN 17485. Il documento tratta il quadro per migliorare il valore di beni fisici durante il loro intero ciclo di vita. Vediamo tutti i dettagli…

30 Maggio 2024

Meccanica e macchinari

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Sicurezza

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

I corsi top UNITRAIN del mese di giugno 2024

Non fermare il grande viaggio della formazione UNITRAIN, scopri le ultime novità che fanno per te.

21 Maggio 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Servizi e professioni

Notizie

Gestione dell’innovazione: un nuovo standard europeo per le innovation professional

La norma italiana UNI 11814 che descrive le figure professionali operanti nell'ambito della gestione dell'innovazione sarà la base per una norma europea. Scopriamo insieme il suo futuro.

16 Maggio 2024

Meccanica e macchinari

Qualità e valutazione di conformità

Sicurezza

Notizie

Gestione del rischio nel contesto della sicurezza industriale

Scopri il corso UNITRAIN – da remoto - dal 4 al 7 giugno che tratta la norma UNI CEI EN IEC 31010 e le tecniche di individuazione, analisi e ponderazione del rischio. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

13 Maggio 2024

Qualità e valutazione di conformità

Notizie

Conoscere gli standard per diffondere la cultura della conformità

Siglato nelle scorse settimane un accordo con ANIMA e ICIM Group per la consultazione e l'acquisto delle norme tecniche.

7 Maggio 2024

Energia e impianti

Meccanica e macchinari

Qualità e valutazione di conformità

Sicurezza

Notizie

Metrologia operativa: sì grazie!

Scopri il corso UNITRAIN – in presenza a Milano - del 28 maggio che tratta i metodi di misura e uso degli strumenti di misura nell'officina meccanica. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

6 Maggio 2024