Notizie | 3 Marzo 2023

Sono ben ventotto i progetti che entrano in inchiesta pubblica preliminare

Sono 28 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 3 al 17 marzo) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: piastrellature, nucleare, attrezzature a pressione, Quality Function Deployment, adesivi, illuminazione, mobili e molto altro ancora…

Sono 28 i progetti di norma sottoposti a inchiesta pubblica preliminare per due settimane, dal 3 al 17 marzo. Questi i temi al centro dei lavori delle commissioni tecniche.

Iniziamo con la commissione UNI/CT 031 – Organi meccanici e il progetto UNI1612059. Questo rapporto tecnico presenta esempi di applicazione del calcolo di resistenza a fatica di ingranaggi cilindrici a denti dritti ed elicoidali. Si tratta di esempi di applicazione delle norme ISO 6336, parti 1,2,3 e 5. Adotta la ISO/TR 6336-30:2022.

Passiamo alla commissione UNI/CT 033 – Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio che pone in inchiesta il progetto UNI1612143. Questo documento definisce la qualità e le prestazioni di una piastrellatura ceramica, fornisce regole ed istruzioni da osservare nella scelta dei materiali, nella progettazione, nell’installazione e nell’impiego e manutenzione, e specifica soluzioni conformi tipiche, tali da assicurare il raggiungimento ed il mantenimento nel tempo dei livelli richiesti di qualità e prestazione. Si applica alle piastrellature ceramiche orizzontali, verticali e inclinate, a pavimento parete e soffitto, interne ed esterne, installate solo con adesivi e/o malta cementizia. Sostituisce la UNI 11493-1:2016.

È la volta della commissione UNI/CT 045 – Tecnologie nucleari e radioprotezione che porta in inchiesta tre progetti. Vediamoli qui in dettaglio. Il primo, UNI1612109, si occupa dello sviluppo di un fantoccio ad acqua equivalente per la misura delle caratteristiche fisiche di specifici dispositivi per trattamenti di radiochirurgia. Questo fantoccio è utilizzato per assicurare la misura accurata della dose assorbita erogata da una macchina per radioterapia così come per standardizzare la distribuzione di dose prodotta da dispositivi per radioterapia. Adotta la ISO/TR 24422:2022.

Il secondo, UNI1612093, si occupa di test fisici per la ripartenza di reattori ad acqua in pressione dopo ricarica. Copre le prove fisiche da effettuare sul reattore dopo ricarica del combustibile o dopo altre alterazioni del nocciolo per le quali sono necessari nuovi calcoli nucleari. Adotta la ISO 18077:2022.

Il terzo, UNI1612112, specifica i requisiti generali, basati sulle norme ISO 11074 e ISO/IEC 17025, per tutte le fasi di pianificazione (studio a tavolino e ricognizione dell’area) del campionamento e della preparazione dei campioni per le misure della radioattività nell’ambiente. Sostituisce la UNI EN ISO 18589-2:2017.

Proseguiamo con la commissione UNI/CT 014 – Documentazione e informazione e i suoi cinque progetti. Eccoli qui di seguito. Il primo, UNI1612070, fornisce gli strumenti per l’identificazione univoca di un’opera musicale. Uniforma e promuove a livello internazionale l’uso di un codice identificativo unificato così che le opere musicali e la documentazione ad esse correlata possano essere univocamente distinte l’una dall’altra nelle basi di dati elettroniche, per gli scopi delle società coinvolte nella gestione dei diritti di tali opere. Sostituisce la UNI ISO 15707:2011.

Il secondo, UNI1612110, individua le regole su come raccogliere e presentare le statistiche per le biblioteche e l’insieme dei servizi informativi. Sostituisce la UNI ISO 2789:2014.

Il terzo, UNI1612203, stabilisce e illustra un sistema volontario di numerazione per l’identificazione univoca e internazionale delle opere audiovisive. Un ISAN (Sistema internazionale unificato per le opere audiovisive) identifica un’opera audiovisiva lungo tutta la sua esistenza, ed è pensato per l’impiego là dove sia opportuna l’identificazione precisa e univoca di un’opera audiovisiva. Sostituisce la UNI ISO 15706-1:2011.

Il quarto, UNI1612205, definisce l’uso e la struttura del sistema Identificatore di attività di ricerca (RaiD, Research Activity Identifier). Il sistema RAiD comprende un registro che supporta l’identificazione dei progetti di ricerca, ossia di progetti gestiti in un ambiente accademico o industriale che dovrebbero portare a risultati specifici. Adotta la ISO 23527:2022.

Il quinto ed ultimo, UNI1612204, stabilisce un sistema volontario per l’identificazione delle versioni di opere audiovisive e di altri contenuti derivati da o strettamente attinenti a un’opera audiovisiva. Il progetto si basa sul Sistema internazionale unificato per le opere audiovisive (ISAN) definito nella UNI ISO 15706-1. Sostituisce la UNI ISO 15706-2:2011.

Procediamo con l’ente federato UNI/CT 200 – CTI – Comitato Termotecnico Italiano che rivolge la sua attenzione a tre progetti. Vediamoli dettagliatamente. Il primo, UNI1611946, è una specifica tecnica che fornisce un’analisi approfondita di n diversi meccanismi di danneggiamento che possono verificarsi nelle attrezzature a pressione in servizio, con lo scopo di descrivere l’ampia varietà di danni indotti dall’esercizio e analizzare i meccanismi, tra cui la corrosione e altri tipi di danni metallurgici, che hanno maggiori probabilità di influire sulle condizioni dei materiali di costruzione comunemente utilizzati nelle attrezzature a pressione.

Il secondo, UNI1611945, specifica le procedure per le prove finalizzate alla determinazione della pressione di rottura e la tolleranza su tale caratteristica dei dischi di rottura (dispositivi di sicurezza non richiudibili per la protezione contro una pressione eccessiva), con particolare riferimento alle prove di produzione e accettazione dei lotti prodotti. Inoltre, fornisce le caratteristiche delle attrezzature (banchi) per l’esecuzione delle prove, in modo tale che l’attrezzatura e le procedure di prova non abbiano alcuna influenza sui risultati. Sostituisce la UNI 10198:1993.

Il terzo, UNI1612104, si occupa della prestazione energetica degli edifici e contiene informazioni a supporto della corretta comprensione, dell’uso e dell’adozione della ISO 52120-1. Sostituisce la UNI CEN/TR 15232-2:2018.

E ancora la commissione UNI/CT 016 – Gestione per la qualità e metodi statistici propone quattro progetti. Vediamoli qui di seguito. Il primo, UNI1612135, è una specifica tecnica che fornisce una guida agli approcci relativi al Quality Function Deployment (QFD) per l’ottimizzazione attraverso la progettazione di parametri robusti per garantire la soddisfazione dei clienti con nuovi prodotti, servizi e sistemi informativi. Si applica per identificare i valori nominali ottimali dei parametri di progettazione in base alla valutazione della robustezza della loro funzione nella fase di progettazione del prodotto. Adotta la ISO/TS 16355-6:2019.

Il secondo, UNI1612137, descrive approcci quantitativi per l’acquisizione della voce del cliente (VOC) e della voce degli stakeholder (VOS) e il suo scopo, e fornisce raccomandazioni sull’uso degli strumenti e dei metodi applicabili. Non si tratta di una norma di sistema di gestione. Adotta la ISO 16355-3:2019.

Il terzo, UNI1612136, descrive la costruzione e l’uso delle carte di controllo multivariate per il controllo statistico di processo (SPC) e stabilisce i metodi per l’utilizzo e la comprensione di tale approccio generalizzato alle carte di controllo in cui le caratteristiche da misurare provengono da dati variabili. Adotta la ISO 7870-7:2020.

Il quarto, UNI1612134, descrive la costruzione e le applicazioni delle carte di controllo per i processi stazionari. Adotta la ISO 7870-9:2020.

L’ente federato UNI/CT 600 – UNIPLAST – Ente Italiano di Unificazione nelle Materie Plastiche propone il progetto UNI1612168 che si occupa di adesivi. Il documento fornisce linee guida che descrivono i requisiti di qualità dell’incollaggio adatte all’uso da parte delle aziende utilizzatrici di adesivi che usano l’incollaggio come mezzo di fabbricazione. In particolare, le linee guida definiscono vari approcci per soddisfare i requisiti di qualità per le procedure di fabbricazione e di rapporto, sia in officina che in cantiere. Adotta la ISO 21368:2022

La commissione UNI/CT 026 – Metalli non ferrosi pone in inchiesta il progetto UNI1612169. Il documento specifica un metodo di prova accelerato per la valutazione della resistenza degli strati colorati di ossido anodico sull’alluminio e sue leghe, utilizzando la luce artificiale. Allo scopo di valutare la resistenza alla luce dovuta all’esposizione esterna, solo un’esposizione di questo tipo in determinate condizioni di comparabilità risulta completamente soddisfacente alle reali condizioni di impiego. Sostituisce la UNI ISO 2135:2011.

Passiamo alla commissione UNI/CT 023 – Luce e illuminazione e il progetto UNI1612191. Questa specifica tecnica fornisce una metodologia per la determinazione dei fabbisogni energetici per illuminazione su base oraria (Wt,h) partendo dai valori calcolati su base annuale secondo il metodo 1 della UNI EN 15193-1 (metodo completo, comprehensive method). La metodologia fornita nella specifica tecnica si applica a tutte le categorie d’uso di edifici, per le quali sono calcolati i fabbisogni energetici per illuminazione secondo la UNI EN 15193-1.

È la volta della commissione UNI/CT 003 – Agroalimentare e dei suoi tre progetti. Vediamoli dettagliatamente. Il primo, UNI1612165, descrive un procedimento per l’estrazione ed il dosaggio dei composti minori polari di natura biofenolica quali i derivati naturali e ossidati dell’oleuropeina e del ligstroside, lignani, flavonoidi e acidi fenolici presenti negli oli di oliva utilizzando la tecnica HPLC. Il campo di misura è compreso tra 30 mg/kg e 800 mg/kg.

Il secondo, UNI1612166, stabilisce le caratteristiche e i metodi di analisi dell’olio di grano duro (Triticum durum) raffinato per uso alimentare.

Il terzo, UNI1611366, definisce le linee guida per la determinazione e la classificazione delle consistenze di alimenti e bevande destinati ai soggetti disfagici, Inoltre la norma fornisce le modalità operative per nutrire ed idratare in sicurezza soggetti disfagici a domicilio e in strutture sanitarie e socio-assistenziali.

La commissione UNI/CT 038 – Responsabilità sociale delle organizzazioni propone il progetto UNI1612042. Questo documento definisce i termini utilizzati nelle norme sulla gestione delle risorse umane. Sostituisce la UNI ISO 30400:2017.

L’ente federato UNI/CT 300 – CUNA – Commissione tecnica di Unificazione nell’Autoveicolo volge la sua attenzione al progetto UNI1610567. Il documento specifica i requisiti di stabilità del complesso trattrice agricola e sollevatore idraulico intercambiabile a braccio e i criteri per il loro corretto collegamento. Tali sollevatori idraulici intercambiabili a braccio sono collegati all’attacco a tre punti delle trattrici agricole o alle sedi di ancoraggio previste nelle trattrici agricole per il collegamento di attrezzature intercambiabili.

E ancora la commissione UNI/CT 002 – Acustica e vibrazioni si è occupata del progetto UNI1611355. Questa specifica tecnica identifica i requisiti per la progettazione, esecuzione e collaudo di sistemi antirumore per infrastrutture stradali. Sostituisce la UNI 11160:2005.

La commissione UNI/CT 028 – Mobili si è interessata al progetto UNI1612111 che definisce i requisiti minimi per l’installazione dei mobili sospesi per bagno. Queste linee guida si applicano a tutte le installazioni di mobili per bagno sospesi, sia pubbliche che private, quali edifici residenziali, alberghi, ospedali, strutture ricettive, strutture scolastiche, strutture sportive, strutture turistiche.

Concludiamo con la commissione UNI/CT 020 – Impianti ed attrezzi sportivi e ricreativi che pone in inchiesta il progetto UNI1612101. Questo rapporto tecnico si occupa delle attrezzature per aree da gioco per bambini e contiene le risposte alle richieste di interpretazione, di tutte le parti della EN 1176, che sono state redatte dal gruppo di interpretazione e confermate dal CEN/TC 136/SC 1. Recepisce il CEN/TR 17842-1:2022.

 

L’inchiesta pubblica preliminare è un passaggio fondamentale del processo normativo perché aiuta a capire se:

  •  il mercato ha bisogno di queste norme
  • ci sono altri bisogni da soddisfare
  • ti interessa partecipare.

Lo sviluppo di uno standard deve avere luogo solo di fronte a un reale beneficio.
Per questo il tuo parere è importante: aspettiamo i tuoi commenti (>> vai alla banca dati).
Scopri come partecipare alle attività di normazione (>> vai alla sezione Associazione).


Data di scadenza dell’inchiesta pubblica preliminare: 17 marzo 2023.

Tag articolo:

Notizie correlate

Qualità e valutazione di conformità

Notizie

Il Committee Draft della futura ISO 9001

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto - del 29 luglio che tratta dei lavori per la revisione della ISO 9001. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

15 Luglio 2024

Qualità e valutazione di conformità

Notizie

Internazionalizzazione delle MPMI: ecco la UNI/PdR 163

Un nuovo documento realizzato in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento.

4 Luglio 2024

Edilizia e costruzioni

Energia e impianti

Qualità e valutazione di conformità

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Sette progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – luglio 2024

Sono 7 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 4 al 18 luglio) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: infrastrutture del gas, sistemi di gestione dell’efficienza idrica e della sicurezza del traffico stradale, sicurezza e resilienza.

4 Luglio 2024

Qualità e valutazione di conformità

Salute e benessere

Notizie

Laboratori medici: novità in vista!

Pubblicata in italiano e inglese la norma UNI EN ISO 15189. Il documento rappresenta un solido riferimento riconosciuto in tutto il modo per la gestione completa delle attività dei laboratori medici. Vediamo tutti i dettagli…

28 Giugno 2024

Qualità e valutazione di conformità

Notizie

Verso la nuova ISO 9001: arriviamo preparati!

Presentiamo OBIETTIVO 9001, una piattaforma web dedicata alla revisione della più celebre norma sui sistemi di gestione per la qualità.

27 Giugno 2024

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Servizi e professioni

Notizie

Whistleblowing Management System

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto - del 3 luglio inerente la norma UNI ISO 37002 che incoraggia una cultura dell'apertura, della trasparenza, dell'integrità e della responsabilità. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

24 Giugno 2024

Meccanica e macchinari

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

I corsi top UNITRAIN del mese di luglio 2024

Non fermare il grande viaggio della formazione UNITRAIN, scopri le ultime novità che fanno per te.

17 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Energia e impianti

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Salute e benessere

Sicurezza

Notizie

Tredici progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – giugno 2024

Sono 13 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 15 al 29 giugno) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: metalli preziosi, conservazione dei documenti, progetti di traduzione, data base lessicali, salute, prevenzione della corruzione, gestione per la compliance, tecnologie informatiche, gas e sistemi di gestione.

15 Giugno 2024