Notizie | 29 Febbraio 2024

Chiarezza nel linguaggio

Pubblicata anche in italiano la norma UNI ISO 24495 parte 1. Il documento tratta i principi e le linee guida per esprimersi con un linguaggio chiaro. Vediamo tutti i dettagli…

La capacità di espressione degli individui con un linguaggio chiaro e comprensibile non è sempre una qualità diffusa. Apparentemente l’espressività linguistica sembra appartenere indistintamente a tutti gli individui ma non è sempre così! È infatti cosa risaputa che un linguaggio chiaro, diretto e che segue degli schemi mentali semplici va dritto a segno. È quindi facile comprenderne l’importanza; ecco perché anche la normazione, che ha a cuore anche temi “sociali” di divulgazione, grazie alla commissione Documentazione e informazione ha di recente adottato – ora anche in lingua italiana – la norma ISO 24495 parte 1.

Questo documento definisce i principi e le linee guida per redigere testi chiari. Le linee guida spiegano come interpretare e applicare i principi. La norma è rivolta a chiunque crea o aiuta a creare testi. Nel senso più ampio, è per testi diretti a un pubblico generale. Tuttavia, si può applicare, per esempio, alla scrittura tecnica, alla redazione di testi legislativi o per usare lingue controllate. Si può applicare alla maggior parte, se non tutte, le lingue scritte, ma fornisce esempi solo in inglese. Anche se copre gli elementi essenziali del linguaggio chiaro, ha intenzionalmente alcuni limiti:

  • Non copre tutti i tipi di comunicazione, ma si applica solo alle comunicazioni stampate o in formato digitale redatte in forma di testo.
  • Non include gli orientamenti tecnici esistenti in materia di accessibilità e documenti digitali, anche se si possono applicare a entrambi.

Questa norma aiuterà gli autori a sviluppare documenti che comunichino in modo efficace con i lettori a cui sono destinati.

Il linguaggio semplice non deve essere confuso con il linguaggio facile.

Studi approfonditi hanno dimostrato che scrivere in un linguaggio semplice fa risparmiare tempo e denaro ai lettori e alle organizzazioni, è più efficace e produce risultati migliori; inoltre, i lettori lo prediligono. Per le organizzazioni, il linguaggio semplice è un modo importante per creare fiducia nei lettori. Infine, il processo di traduzione è più efficiente per i documenti in linguaggio semplice che per quelli difficili da comprendere.

Un linguaggio semplice garantisce che i lettori possano trovare ciò di cui hanno bisogno, capirlo e usarlo. Pertanto, si concentra sul modo in cui i lettori possono utilizzare il documento con successo piuttosto che su misure meccaniche di leggibilità.

La norma sarà presto disponibile anche in versione italiana.

 

Informazioni per l’acquisto

UNI ISO 24495-1:2024 “Linguaggio chiaro – Parte 1: Principi e linee guida”

Formato cartaceo: Euro 65,00 + iva (in lingua italiana) – Euro 60,00 + iva (in lingua inglese)

Formato PDF: Euro 60,00 + iva (in lingua italiana) – Euro 40,00 + iva (in lingua inglese)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

 

Clienti e Soci

Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì)

Email: vendite@uni.com

Tag articolo:

Notizie correlate

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Servizi e professioni

Notizie

Made in Italy: un emblema di qualità con un grande futuro

Da oggi, fino a venerdì, si tengono numerose iniziative per celebrare le eccellenze del nostro Paese nella produzione di beni e servizi. Dalla legge 206/2023 al ruolo della normazione, sosteniamo un brand riconosciuto a livello globale.

15 Aprile 2024

Agroalimentare

Beni di consumo e materiali

Meccanica e macchinari

Servizi e professioni

Notizie

Otto progetti sottoposti in queste settimane a inchiesta pubblica finale – giugno 2024

Semi e frutti oleaginosi, sistemi di gestione per la compliance, legno di recupero, raccordi di rame, saldatura a elettrofusione e lana di ovino. Attendiamo i vostri commenti entro il 7 giugno.

11 Aprile 2024

Qualità e valutazione di conformità

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Cambiamenti climatici e norme sui sistemi di gestione

Cosa cambia per le organizzazioni certificate?

8 Aprile 2024

Qualità e valutazione di conformità

Servizi e professioni

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Un’alleanza per qualificare i servizi al cittadino, la qualità, sicurezza e sostenibilità dei prodotti

Siglato un protocollo d'intesa triennale con il CNCU (Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti).

4 Aprile 2024

Beni di consumo e materiali

Edilizia e costruzioni

Energia e impianti

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Servizi e professioni

Sicurezza

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Tredici progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – aprile 2024

Sono 13 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 30 marzo al 13 aprile) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: sistemi a difesa passiva a base di resina bicomponente, metrologia, gestione e modellazione informativa, figure professionali in ambito HSE, apparecchi di sollevamento e relativi accessori, documentazione e informazione, modalità di governance e sistema di gestione dell'IA.

30 Marzo 2024

Qualità e valutazione di conformità

Servizi e professioni

Notizie

Assetto organizzativo, amministrativo e contabile delle PMI

Il progetto di prassi di riferimento in consultazione pubblica fino al 28 aprile.

27 Marzo 2024

Servizi e professioni

Notizie

Sviluppo della cultura dell’integrità dei professionisti

Il futuro della UNI/PdR 21 a otto anni dalla sua pubblicazione: un sondaggio online.

26 Marzo 2024

Qualità e valutazione di conformità

Servizi e professioni

Notizie

Assessment dell’internazionalizzazione delle MPMI

Come svolgere un audit/assessment per valutare la capacità delle micro piccole e medie imprese nell'affrontare i mercati esteri? Un progetto di prassi di riferimento in consultazione fino al 29 aprile.

26 Marzo 2024