Notizie | 8 Marzo 2023

Un hashtag per fare la differenza: gestione dei disastri, social media e standard

E se la comunicazione d’emergenza fosse standardizzata? Il CWA si interroga su una nuova norma per realizzare un linguaggio UE unico per gestire le crisi transfrontaliere sfruttando anche i social media.

È parte del nostro istinto: basta un solo post che annuncia una tragedia per ritrovarci in pochi secondi con lo smartphone in mano a controllare i canali social, cercando conferme, voci e immagini, stringendoci insieme attorno ad un evento che squarcia improvvisamente la nostra quotidianità.

Lo abbiamo visto in occasione di alluvioni o dei numerosi terremoti che hanno colpito il nostro paese, o durante gli attentati terroristici in Europa degli ultimi anni: un susseguirsi di scatti, video, testimonianze, accomunati da un hashtag dedicato, ma anche richieste di soccorso, offerte di aiuto e indicazioni fornite dalla comunicazione istituzionale.
I servizi di emergenza europei e non, infatti, hanno già iniziato da tempo ad incorporare i social media nei loro piani di comunicazione per diffondere attivamente avvisi e notifiche, non solo con interfacce ICT, ma anche tramite Facebook e soprattutto Twitter.

Da queste piattaforme nasce dunque la possibilità di mappare più facilmente gli eventi, dando la possibilità di salvare vite umane e di inviare in modo esteso e diretto comunicazioni d’emergenza anche in situazioni di estreme difficoltà.

E se risulta “facile” comunicare all’interno del territorio nazionale, non è lo stesso quando si esce dai propri confini, dove cambiano le parole e il linguaggio, ma non i disastri e le tragedie umane.

Testimone di questo è stato il devastante terremoto in Siria e Turchia del febbraio 2023, dove il mondo intero si è mobilizzato per inviare i propri mezzi di soccorso, nonostante le difficoltà nelle differenze linguistiche.

Ogni paese membro ha processi e procedure definiti per la gestione delle crisi e per la risposta ai disastri, ma varcati i confini, questi diversi approcci possono causare confusione o conflitto tra primi soccorritori e corpi della protezione civile.

Ma se ci fosse un linguaggio universale, digitale, accessibile e che vada oltre le barriere linguistiche e strutturali?

Guidelines for effective social media messages in crisis and disaster management” è il nome del documento che il CWA ha sviluppato nell’ambito del progetto STRATEGY, finanziato dall’UE.

Il progetto vuole migliorare l’efficacia dello stile dei messaggi di avviso sui social media, senza affrontare il contenuto dei messaggi, ma fornendo le linee guida su “come” creare avvisi e informazioni chiare e coerenti a colpi di tweet e post.

Standardizzare le procedure e le interfacce, cercando di creare un linguaggio comune in tutta l’UE, faciliterebbe le comunicazioni tra i corpi di soccorso, ma soprattutto, potrà contribuire a salvare quante più vite umane.

Per evitare confusione, tutti i canali di trasmissione dovrebbero dunque diffondere le stesse informazioni ed essere coerenti in termini linguaggio, come un hashtag, ma anche a livello grafico, rendendo la comunicazione omogenea ed evitando di generare caos tra gli utenti.

Da qui l’idea di creare una norma ad hoc che dipinga una guida pratica su come costruire messaggi di avvertimento efficaci, tenendo conto di diversi aspetti:

  • Le diverse caratteristiche di ogni canale social, tra possibilità e vantaggi
  • Rendere comprensibile il linguaggio a quante più persone possibili
  • Tenere conto degli aspetti socio-culturali di ogni territorio.

Proprio in questo giorni è aperta la consultazione del risultato del progetto STRATEGY: è possibile inviare i propri commenti sulla bozza tramite il modulo di commento (scarica qui) a Annika Almqvist (annika.almqvist@sis.se ), entro il 30/03/2023.

Tag articolo:

Notizie correlate

Beni di consumo e materiali

Energia e impianti

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Salute e benessere

Sicurezza

Notizie

Tredici progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – giugno 2024

Sono 13 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 15 al 29 giugno) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: metalli preziosi, conservazione dei documenti, progetti di traduzione, data base lessicali, salute, prevenzione della corruzione, gestione per la compliance, tecnologie informatiche, gas e sistemi di gestione.

15 Giugno 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Notizie

Dall’Innovation Management Forum uno sguardo al futuro dell’AI

Ai tavoli oltre 120 leader dell'innovazione si sono interrogati sull'intelligenza artificiale e le sue applicazioni. Da qui verrà redatto un Libro Bianco.

11 Giugno 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Servizi e professioni

Notizie

Plain language e accessibilità del testo digitale

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto suddiviso in due giornate - del 25 giugno e 2 luglio che tratta la norma UNI ISO 24495 parte 1 per migliorare l’accessibilità dei contenuti on line. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

11 Giugno 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Notizie

Favorire la cultura degli standard nelle università italiane

Firmata una convenzione quadriennale tra UNINFO e CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica).

3 Giugno 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Sicurezza

Notizie

Sicurezza delle informazioni: una nuova proposta formativa

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto - del 14 giugno che tratta la norma UNI CEI EN ISO/IEC 27001, documento di riferimento per i sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

27 Maggio 2024

Meccanica e macchinari

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Sicurezza

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

I corsi top UNITRAIN del mese di giugno 2024

Non fermare il grande viaggio della formazione UNITRAIN, scopri le ultime novità che fanno per te.

21 Maggio 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Servizi e professioni

Notizie

Gestione dell’innovazione: un nuovo standard europeo per le innovation professional

La norma italiana UNI 11814 che descrive le figure professionali operanti nell'ambito della gestione dell'innovazione sarà la base per una norma europea. Scopriamo insieme il suo futuro.

16 Maggio 2024

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Servizi e professioni

Sicurezza

Notizie

Sicurezza delle informazioni: aggiornamento delle figure professionali

Pubblicato l’aggiornamento della norma UNI 11621-4. Il documento ha introdotto due ulteriori profili di terza generazione relativi alla sicurezza delle informazioni, figure operanti a tutela del patrimonio informativo. Vediamo tutti i dettagli…

10 Maggio 2024