Notizie | 31 Gennaio 2023

La sicurezza non è un gioco!

Giocare sì, ma solo in sicurezza! Arrivano due nuove norme dedicate ai requisiti di sicurezza per i giocattoli

bambina carnevaleL’attività ludica dei bambini, soprattutto di quelli più piccoli, deve essere sempre monitorata allo scopo di garantirne la sicurezza e preservare l’incolumità dei bimbi. Ecco perché la normazione e nello specifico la commissione Sicurezza si è di recente interessata al recepimento di due norme: la EN 71 parte 2 e parte 3.

Come regola generale, i giocattoli sono progettati e fabbricati per particolari fasce d’età dei bambini. Le loro caratteristiche sono correlate all’età e alla fase di sviluppo dei bambini e il loro utilizzo presuppone determinate attitudini. Gli incidenti sono spesso dovuti all’utilizzo di un giocattolo da parte di un bambino al quale non è destinato o al suo utilizzo per uno scopo diverso da quello per il quale è stato progettato. Si dovrebbe quindi prestare molta attenzione nella scelta di un giocattolo; inoltre si dovrebbe tenere conto dello sviluppo mentale e fisico del bambino che lo utilizzerà.

Nello specifico la parte 2 della norma identifica le categorie di materiali infiammabili proibiti per tutti i giocattoli e i requisiti relativi all’infiammabilità di alcuni giocattoli quando sono esposti ad una modesta sorgente di fiamma.

I metodi di prova descritti – all’interno della norma – sono utilizzati al fine di determinare l’infiammabilità dei giocattoli nell’ambito di particolari condizioni di prova specificate. I risultati delle prove così ottenuti non sono considerati come in grado di fornire un’indicazione globale del pericolo di incendio potenziale dei giocattoli o materiali quando sottoposti a fonti di accensione.

Il documento include i requisiti generali relativi a tutti i giocattoli e i requisiti specifici e i metodi di prova relativi ai giocattoli seguenti, che sono considerati come quelli che presentano il pericolo maggiore:

  1. giocattoli da indossare sulla testa: barbe, baffi, parrucche, ecc. costruiti con elementi pelosi o elementi fluenti; maschere; cappucci, addobbi per la testa, ecc. Tuttavia i cappelli in carta e cartone senza decorazioni o accessori sono esclusi;
  2. costumi da maschera e giocattoli progettati in maniera tale che un bambino possa entrarvi durante il gioco;
  3. giocattoli destinati a essere indossati da un bambino e costruiti con tessuti e/o fogli e pellicole polimeriche;
  4. giocattoli morbidi imbottiti.

In ogni caso i requisiti del documento non sollevano i genitori o gli educatori dalla responsabilità di sorvegliare il bambino durante il gioco. All’interno della parte 2 sono riportati i seguenti riferimenti normativi:

  1. EN ISO 2431 :2019 Paints and varnishes – Determination of flow time by use of flow cups;
  2. EN ISO 6941 :2003, Textile fabrics – Burning behaviour- Measurement of flame spread properties of vertically oriented specimens.

Passiamo alla parte 3 della UNI EN 71 che specifica i requisiti e i metodi di prova per la migrazione di alluminio, antimonio, arsenico, bario, boro, cadmio, cromo (III), cromo (VI), cobalto, rame, piombo, manganese, mercurio, nichel, selenio, stronzio, stagno, stagno organico e zinco dai materiali che costituiscono giocattoli e da parti di giocattoli. La Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli (2009/48/CE) specifica i limiti di migrazione massimi per tre categorie di materiali giocattolo. Lo scopo di questi limiti è ridurre al minimo l’esposizione dei bambini a determinati elementi potenzialmente tossici.

Le categorie di materiali giocattolo di riferimento sono le seguenti:

  • Categoria I: materiali secchi, fragili, in polvere o malleabili;
  • Categoria II: materiali liquidi o adesivi;
  • Categoria III: materiali raschiati.

I requisiti del documento non si applicano a giocattoli o a parti di giocattoli che, a causa della loro accessibilità, funzione, volume o massa, escludono chiaramente ogni pericolo dovuto alle azioni di succhiare, leccare, ingerire o al contatto prolungato con la pelle quando il giocattolo o la parte del giocattolo è utilizzata come previsto o in un modo prevedibile, tenendo presente il comportamento dei bambini.

Il riferimento normativo riportato nella parte 3 è la EN 71-1 Safety of toys – Part1: Mechanical and physical properties.

Informazioni per l’acquisto

UNI EN 71-2:2021 “Sicurezza dei giocattoli – Parte 2: Infiammabilità”
Formato cartaceo: Euro 90,00 + iva (in lingua italiana) – Euro 85,00 + iva (in lingua italiana)
Formato PDF: Euro 85,00 + iva (in lingua italiana) – Euro 65,00 + iva (in lingua italiana)

UNI EN 71-3:2021 “Sicurezza dei giocattoli – Parte 3: Migrazione di alcuni elementi”
Formato cartaceo: Euro 110,00 + iva (in lingua italiana) – Euro 110,00 + iva (in lingua italiana)
Formato PDF: Euro 90,00 + iva (in lingua italiana) – Euro 90,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Clienti e Soci
Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì)
Email: vendite@uni.com

Tag articolo:

Notizie correlate

Beni di consumo e materiali

Energia e impianti

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Salute e benessere

Sicurezza

Notizie

Tredici progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – giugno 2024

Sono 13 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 15 al 29 giugno) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: metalli preziosi, conservazione dei documenti, progetti di traduzione, data base lessicali, salute, prevenzione della corruzione, gestione per la compliance, tecnologie informatiche, gas e sistemi di gestione.

15 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Edilizia e costruzioni

Notizie

Finiture per interni ed esterni: requisiti di servizio

Pubblicata la norma UNI 11943. Il documento tratta gli aspetti commerciali dei requisiti di servizio per le finiture d’interno ed esterni. Vediamo tutti i dettagli…

11 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Meccanica e macchinari

Notizie

Un progetto sottoposto in queste settimane a inchiesta pubblica finale – agosto 2024

Materiali metallici contro la corrosione. Attendiamo i vostri commenti entro il 5 agosto.

11 Giugno 2024

Sicurezza

Notizie

Pulizia delle strade in sicurezza

Pubblicata la norma UNI EN 17106 parte 2. Il documento tratta le macchine per la movimentazione stradale e la loro sicurezza. Vediamo tutti i dettagli…

6 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Meccanica e macchinari

Salute e benessere

Sicurezza

Trasporti

Notizie

Quindici progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – giugno 2024

Sono 15 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 5 al 19 giugno) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: trasporto di persone, saldatura per materiali metallici, gas medicali, plastica biodegradabile, corrosione galvanica, materiali gemmologici, valutatore immobiliare e organi meccanici.

5 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Salute e benessere

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Settore tessile e microplastiche

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto suddiviso in quattro giornate - del 18, 19, 26 e 27 giugno che tratta la norma UNI ISO 4484 parte 2 e l’approccio normato e sistematico alla valutazione delle microplastiche nel settore tessile. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

4 Giugno 2024

Energia e impianti

Sicurezza

Notizie

Due progetti sottoposti in queste settimane a inchiesta pubblica finale – luglio 2024

Tecnologie nucleari e dispositivi di controllo della pressione del gas. Attendiamo i vostri commenti entro il 28 luglio.

31 Maggio 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Sicurezza

Notizie

Manutenzione nella gestione dei beni fisici

Pubblicata la norma UNI EN 17485. Il documento tratta il quadro per migliorare il valore di beni fisici durante il loro intero ciclo di vita. Vediamo tutti i dettagli…

30 Maggio 2024