Notizie | 21 Aprile 2023

Certificazione di prodotti NON OGM: benvenuta UNI/PdR 142

Regole e requisiti minimi per prodotti “NON OGM” con la nuova prassi di riferimento.

Definire le regole e i requisiti minimi che gli operatori, gli organismi di certificazione e i laboratori devono rispettare per concorrere alla realizzazione di prodotti riferibili alla categoria “NON OGM – Non Organismi Geneticamente Modificati”. È questo l’obiettivo della nuova nata UNI/PdR 142 “Requisiti minimi per la Certificazione di Prodotti con caratteristica/requisito NON OGM”.

Pubblicata oggi e liberamente scaricabile dal sito UNI, la prassi di riferimento è stata sviluppata da esperti di Accredia, Coldiretti, Ente Nazionale Risi, IZS – Istituto zooprofilattico sperimentale del Lazio e della Toscana “M. Aleandri”, CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, del sistema UNI e degli Organismi di valutazione della Conformità.

Il principio ispiratore di questo lavoro è quello di consentire all’operatore certificato di comunicare il suo impegno per la tutela del territorio attraverso una produzione attenta al mantenimento della biodiversità e libera dall’utilizzo di organismi geneticamente modificati. Per raggiungere questo obiettivo è necessario che tutti gli operatori interessati alla certificazione siano impegnati nell’applicare le regole di autocontrollo a supporto delle produzioni “NON OGM”. Questo tipo di attività ha suscitato l’interesse di tutti quegli operatori agroalimentari – sul territorio nazionale ma anche a livello internazionale – che desiderano rispondere alle richieste di un consumatore sempre più attento ed esigente rispetto alla qualità e rintracciabilità dei prodotti agroalimentari.

“Aver stabilito regole comuni di produzione ‘NON OGM’ per quei settori merceologici in cui la normativa comunitaria e nazionale non interviene, è sicuramente il valore aggiunto del documento…” dichiara Stefania Scevola Project Leader della PdR “… Inoltre, la Prassi è molto flessibile in quanto, pur ponendo una grande attenzione sul sistema di autocontrollo dell’operatore a garanzia del requisito ‘NON OGM’, permette a ciascun soggetto di implementare un sistema in linea con la propria realtà aziendale, adattandosi.”

I documenti ispiratori di questo lavoro sono molti, ricordiamo per esempio il Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l’Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare ed alcune norme tecniche tra le quali: la UNI EN ISO 6498 Mangimi per animali – Linee guida per la preparazione del campione; la UNI CEN/TS 15568 Prodotti alimentari – Metodi di analisi per la ricerca di organismi geneticamente modificati e di prodotti derivati – Strategie di campionamento; la UNI CEI EN ISO/IEC 17025 Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e taratura; e per concludere, la UNI CEI EN ISO/IEC 17065 Requisiti generali relativi agli organismi che certificano prodotti, processi e servizi.

La conformità alla UNI/PdR 142 può essere rilasciata da Organismi di certificazione accreditati secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17065, dall’organismo nazionale di accreditamento, designato ai sensi del Reg.765/2008 e firmatario degli accordi di mutuo riconoscimento internazionali.

L’oggetto della certificazione è costituito dalle seguenti tipologie di prodotti:

  1. prodotti di origine vegetale;
  2. mangimi;
  3. animali e prodotti di origine animale;
  4. prodotti trasformati misti.

La Prassi di riferimento si completa con due appendici:

  • la A – contiene un esempio di calcolo dell’incertezza di misura e interpretazione dei risultati analitici;
  • la B – spiega la gestione delle materie prime in ingresso per forniture non certificate: metodo per l’operatore.

Tag articolo:

Notizie correlate

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Articoli

Il mobile: un’eccellenza italiana… tra standard e circolarità

In occasione del Salone del Mobile 2024, facciamo il punto sul mercato del mobile in Italia parlando di normazione, sostenibilità e innovazione.

16 Aprile 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Servizi e professioni

Notizie

Made in Italy: un emblema di qualità con un grande futuro

Da oggi, fino a venerdì, si tengono numerose iniziative per celebrare le eccellenze del nostro Paese nella produzione di beni e servizi. Dalla legge 206/2023 al ruolo della normazione, sosteniamo un brand riconosciuto a livello globale.

15 Aprile 2024

Beni di consumo e materiali

Edilizia e costruzioni

Energia e impianti

Salute e benessere

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Sei progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – aprile 2024

Sono 6 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 13 al 27 aprile) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: acustica, servizi di pulizia e raccolte rifiuti, rifiuti radioattivi e cromo esavalente e trivalente.

13 Aprile 2024

Agroalimentare

Beni di consumo e materiali

Meccanica e macchinari

Servizi e professioni

Notizie

Otto progetti sottoposti in queste settimane a inchiesta pubblica finale – giugno 2024

Semi e frutti oleaginosi, sistemi di gestione per la compliance, legno di recupero, raccordi di rame, saldatura a elettrofusione e lana di ovino. Attendiamo i vostri commenti entro il 7 giugno.

11 Aprile 2024

Energia e impianti

Meccanica e macchinari

Sicurezza

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Norme armonizzate: un ciclo di seminari organizzati da CEN e CENELEC

Il 22 e 23 maggio gli esperti coinvolti nelle attività tecniche avranno l'occasione di approfondire il tema delle norme armonizzate e delle loro potenzialità, partendo dal quadro legislativo comunitario.

10 Aprile 2024

Salute e benessere

Notizie

Valvole cardiache: a Milano la tre giorni mondiale per la revisione delle norme tecniche

Tra gli obiettivi la definizione di test sempre più accurati e standardizzati che simulino al meglio l'uso reale di valvole e dispositivi di riparazione.

9 Aprile 2024

Edilizia e costruzioni

Meccanica e macchinari

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Le norme per l’industria della galvanizzazione

Firmato nelle scorse settimane un accordo tra CEN ed EGGA (European General Galvanizers Association), l'organizzazione che riunisce le principali associazioni di settore.

9 Aprile 2024

Agroalimentare

Salute e benessere

Notizie

Alghe e suoi derivati in ambito agroalimentare

Pubblicata la norma UNI EN 17480. Il documento tratta i metodi da utilizzare per la determinazione della produttività dei siti di coltivazione delle alghe. Vediamo tutti i dettagli…

9 Aprile 2024