Notizie | 10 Luglio 2023

Disaster manager

Tra le attività professionali non regolamentate troviamo anche la figura del professionista in ambito protezione civile che trova un valido riferimento nella nuova norma UNI 11656.

Nel panorama odierno le organizzazioni, gli individui e le relative attività sono sottoposte a insidie sempre più frequenti, anche a carattere naturale quali ad esempio inondazioni, tornadi, ecc. In questo scenario che richiede necessariamente una preparazione che anticipi queste situazioni di emergenza ben si inserisce la normazione ed i documenti che può produrre a supporto.

È il caso della recente realizzazione da parte della commissione Sicurezza della società e del cittadino della norma UNI 11656.

Questo documento definisce i requisiti relativi all’attività professionale del professionista della protezione civile il Disaster Manager. I requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche e dall’identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenze e abilità, anche al fine di identificarne chiaramente il livello di autonomia e responsabilità in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Tali requisiti sono inoltre espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti, per quanto possibile, i relativi processi di valutazione della conformità.

Per Disaster Manager dunque intendiamo quel professionista in possesso delle conoscenze, abilità, autonomia e responsabilità, tali da consentire il supporto alle decisioni per la gestione manageriale delle attività connesse alla previsione e alla prevenzione dei rischi nonché alla gestione e al superamento delle emergenze derivanti dalle catastrofi naturali o causate dall’uomo, in funzione del grado di complessità dell’evento catastrofico e dell’organizzazione per la quale presta la sua opera.

Esistono tre livelli di competenza del professionista definiti nella norma quali:

Livello I

  1. Assicurare la gestione di una specifica funzione di previsione;
  2. Contribuire all’attività manageriale e di coordinamento;
  3. Partecipare alla programmazione delle opere strutturali di prevenzione;
  4. Contribuire all’attività manageriale e di coordinamento per i piani di protezione civile;
  5. Gestire specifiche attività connesse alla preparazione, gestione e valutazione di esercitazioni;
  6. Coordinare, dal punto di vista manageriale, specifiche funzioni nell’ambito di emergenze;
  7. Curare le attività propedeutiche alle dichiarazioni di stato di emergenza;
  8. Partecipare alle attività necessarie a rimuovere gli ostacoli al ripristino delle condizioni di normalità.

Livello II

  1. Garantire l’attività manageriale e di coordinamento per l’applicazione delle conoscenze;
  2. Coordinare la gestione di una o più funzioni dell’organizzazione;
  3. Sovrintendere alla programmazione delle opere strutturali di prevenzione;
  4. Coordinare la realizzazione di piani di protezione civile;
  5. Sovrintendere alla preparazione, gestione e valutazione di esercitazioni di protezione civile;
  6. Presidiare, dal punto di vista manageriale, specifiche funzioni nell’ambito di emergenze;
  7. Sovrintendere alle attività propedeutiche alle dichiarazioni di stato di emergenza;
  8. Sovrintendere alle attività necessarie a rimuovere gli ostacoli al ripristino delle condizioni di normalità.

Livello III

  1. Governare l’attività manageriale e di coordinamento per l’applicazione delle conoscenze;
  2. Indirizzare la gestione dell’organizzazione nell’ambito dell’attività di prevenzione non strutturale;
  3. Sovrintendere alla programmazione delle opere strutturali di prevenzione;
  4. Dirigere la realizzazione di piani di protezione civile;
  5. Fornire direttive per la preparazione, gestione e valutazione di esercitazioni di protezione civile;
  6. Governare dal punto di vista manageriale, specifiche funzioni;
  7. Delineare strategie per le attività propedeutiche alle dichiarazioni di stato di emergenza;
  8. Fornire direttive per le attività necessarie a rimuovere gli ostacoli al ripristino delle condizioni di normalità.

All’interno della UNI 11656 sono riportati i seguenti riferimenti normativi:

  1. UNI CEI EN ISO/IEC 17024 Valutazione della conformità – Requisiti generali per organismi che eseguono la certificazione di persone;
  2. CEN Guide 14 Common policy guidance for addressing standardisation on qualification of professions and personnel.

 

Informazioni per l’acquisto

UNI 11656:2023 “Attività professionali non regolamentate – Professionista della protezione civile (Disaster Manager) – Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità”

Formato cartaceo: Euro 90,00 + iva (in lingua italiana)

Formato PDF: Euro 85,00 + iva (in lingua italiana)

 

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Clienti e Soci

Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì)

Email: vendite@uni.com

Tag articolo:

Notizie correlate

Beni di consumo e materiali

Energia e impianti

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Salute e benessere

Sicurezza

Notizie

Tredici progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – giugno 2024

Sono 13 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 15 al 29 giugno) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: metalli preziosi, conservazione dei documenti, progetti di traduzione, data base lessicali, salute, prevenzione della corruzione, gestione per la compliance, tecnologie informatiche, gas e sistemi di gestione.

15 Giugno 2024

Salute e benessere

Servizi e professioni

Notizie

La rivoluzione pet friendly sul posto di lavoro

UNI, membro della Pets at Work Alliance, condivide il principio che “insieme è meglio, anche in ufficio” e racconta il proprio progetto “Dogs at work”

13 Giugno 2024

Sicurezza

Notizie

Pulizia delle strade in sicurezza

Pubblicata la norma UNI EN 17106 parte 2. Il documento tratta le macchine per la movimentazione stradale e la loro sicurezza. Vediamo tutti i dettagli…

6 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Meccanica e macchinari

Salute e benessere

Sicurezza

Trasporti

Notizie

Quindici progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – giugno 2024

Sono 15 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 5 al 19 giugno) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: trasporto di persone, saldatura per materiali metallici, gas medicali, plastica biodegradabile, corrosione galvanica, materiali gemmologici, valutatore immobiliare e organi meccanici.

5 Giugno 2024

Salute e benessere

Servizi e professioni

Notizie

Profili professionali esperti del settore medico sanitario

Oltre la UNI/PdR 64... Il vostro parere conta! Prorogato al 30 giugno il termine ultimo per partecipare al sondaggio...

4 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Salute e benessere

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Settore tessile e microplastiche

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto suddiviso in quattro giornate - del 18, 19, 26 e 27 giugno che tratta la norma UNI ISO 4484 parte 2 e l’approccio normato e sistematico alla valutazione delle microplastiche nel settore tessile. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

4 Giugno 2024

Energia e impianti

Sicurezza

Notizie

Due progetti sottoposti in queste settimane a inchiesta pubblica finale – luglio 2024

Tecnologie nucleari e dispositivi di controllo della pressione del gas. Attendiamo i vostri commenti entro il 28 luglio.

31 Maggio 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Sicurezza

Notizie

Manutenzione nella gestione dei beni fisici

Pubblicata la norma UNI EN 17485. Il documento tratta il quadro per migliorare il valore di beni fisici durante il loro intero ciclo di vita. Vediamo tutti i dettagli…

30 Maggio 2024