Articoli | 21 Settembre 2023

Giornata Mondiale Zero Emissioni

Per raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica (o NetZero) ci vuole l’impegno di tutti. E anche gli strumenti giusti. La normazione? Fa la sua parte…

Approfondimento

Dario Bonsignorio

Coordinamento e media UNI

Esistono temi cruciali per la salute del nostro Pianeta a proposito dei quali da anni – ma non senza fatica – è maturata una consapevolezza diffusa.

Tra questi, quello delle emissioni di gas serra è forse il più conosciuto.

Da tempo governi, istituzioni e organizzazioni sia pubbliche che private pianificano e mettono in atto strategie per affrontare un problema – quello del riscaldamento globale – che rappresenta forse la sfida più urgente per le nostre società.

In questo quadro, la Giornata Mondiale Zero Emissioni che si celebra il 21 settembre è una buona occasione per ricordare a tutti un impegno comune, oltre che i numerosi progetti che sul tema sono stati avviati in tempi più o meno recenti.

Anche la normazione svolge un ruolo significativo in questo contesto, proprio perché essa rappresenta uno strumento privilegiato per introdurre sul mercato quelle soluzioni tecniche che il mondo dell’industria e della ricerca hanno indicato come le migliori e più efficaci possibili.

Ma che cosa fa il mondo della normazione in tema di emissioni?

Intanto è utile ricordare che il nostro Paese si è ritagliato un ruolo importante: è infatti su iniziativa italiana che un paio di anni fa è stato istituito a livello europeo il CEN/TC 467 “Climate change”, proprio per affrontare a livello più ampio il tema dei cambiamenti climatici, sviluppando requisiti e linee guida per supportare le politiche della UE (in tal senso pensiamo al Green Deal europeo).

Dato che la proposta di costituzione del CEN/TC è stata avanzata dall’UNI, la presidenza del Comitato è stata assegnata all’Italia, nella figura di Daniele Pernigotti, già Vicepresidente dell’UNI/CT “Ambiente” e Convenor del GL15 “Cambiamento climatico”.

I lavori del CEN/TC 467 si interfacciano con quelli dell’ISO/TC 207/SC 7 “Greenhouse gas management and related activities”, che affronta gli stessi temi su scala mondiale.

Le attività di standardizzazione riguardano numerosi ambiti, tra cui quelli della mitigazione, dell’adattamento, della finanza climatica e del cosiddetto MRV (Monitoraggio, Rendicontazione e Verifica delle emissioni): un sistema coordinato che ha come obiettivo di raggiungere le “emissioni nette zero” (NetZero, o neutralità climatica) di gas serra, allo scopo di contenere il riscaldamento climatico globale. Un percorso a lungo termine – con un orizzonte al 2050 – che coinvolge in concreto le attività aziendali e le filiere produttive.

Tra gli standard di riferimento vanno citati la UNI EN ISO 14064 in tema di quantificazione, monitoraggio e rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra (parti 1, 2 e 3), la UNI EN ISO 14067 sulla Carbon footprint dei prodotti e, a livello nazionale, la UNI 11646 – pubblicata nel 2021 – sulla gestione del mercato volontario dei crediti di CO2 (a proposito del quale va citata anche la prassi di riferimento UNI/PdR 99).

A proposito di UNI EN ISO 14064 come strumento di carbon management per le organizzazioni, è utile ricordare il corso “Verificatore/Validatore GHG” organizzato dal nostro centro di formazione UNITRAIN, in calendario il 14 dicembre, che approfondisce proprio gli aspetti operativi di questo standard. Un corso altamente qualificato, condotto proprio da Daniele Pernigotti, delegato italiano ai tavoli ISO.

Il tema delle emissioni zero è indubbiamente molto vasto. Il contributo degli standard è molto importante. Ma al pari delle soluzioni tecniche, sono determinanti per il raggiungimento dell’obiettivo “emissioni zero” anche abitudini di vita e comportamenti virtuosi.

E anche sotto questo aspetto UNI vuole dare il buon esempio: nell’ambito di una politica di mobilità sostenibile, infatti, da quest’anno l’Ente ha messo a disposizione dei propri dipendenti una piccola flotta di ebike per il trasporto casa-lavoro.

L’impegno concreto è il modo migliore per celebrare la Giornata Mondiale Zero Emissioni.

Tag articolo:

Notizie correlate

Agroalimentare

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Crediti di biodiversità

Una futura Prassi di riferimento per la valorizzazione di specifiche attività di tutela dell'ambiente.

6 Giugno 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

In arrivo i servizi ecosistemici per la città e per l’hinterland

Pubblicata oggi la UNI/PdR 162. Il documento tratta le linee guida per la definizione di servizi ecosistemici in ambito urbano e periurbano. Vediamo tutti i dettagli…

6 Giugno 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Articoli

Ambiente e standardizzazione: uno sguardo alle attività ISO

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, ricordiamo lo sforzo della normazione internazionale per costruire un mondo migliore.

5 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Salute e benessere

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Settore tessile e microplastiche

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto suddiviso in quattro giornate - del 18, 19, 26 e 27 giugno che tratta la norma UNI ISO 4484 parte 2 e l’approccio normato e sistematico alla valutazione delle microplastiche nel settore tessile. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

4 Giugno 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Come ottimizzare la gestione di una struttura di assistenza tecnica

Il prossimo 10 luglio partiranno i lavori per un CWA, coordinato da UNI, nato in seno al progetto europeo NESOI.

30 Maggio 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Economia circolare: pubblicate le prime norme della serie ISO 59000

Frutto del lavoro di oltre cinque anni del comitato tecnico internazionale ISO/TC 323.

29 Maggio 2024

Edilizia e costruzioni

Servizi e professioni

Sicurezza

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Quattro progetti sottoposti in queste settimane a inchiesta pubblica finale – luglio 2024

Igiene urbana, pavimentazione della rete stradale e la figura professionale del consulente per l'accessibilità. Attendiamo i vostri commenti entro il 27 luglio.

24 Maggio 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Macchine da stampa flessografiche

In consultazione pubblica il progetto di prassi di riferimento che ne misura la sostenibilità.

23 Maggio 2024