Notizie | 23 Giugno 2023

La normazione per il Mercato Unico

Dal meeting annuale CEN-CENELEC, tenuto a Belgrado, la conferma di un impegno per la crescita e lo sviluppo della UE. Con un ruolo importante del nostro Paese…

Stefano Calzolari – Presidente del CEN – ha guidato i lavori del Meeting Annuale CEN-CENELEC tenutosi a Belgrado (dal 19 al 22 giugno) alla presenza di 200 organizzazioni tra membri, affiliati e altri partner europei e internazionali.

Di particolare importanza la panel discussion “30 years of Standards for the Single Market: which way ahead?” alla quale ha partecipato Maive Rute, Chief Standardization Officer presso la Commissione Europea, per analizzare il ruolo delle norme tecniche volontarie nella crescita del Mercato Unico nei suoi 30 anni di vita e su come devono evolvere per rimanere rilevanti per le sfide future.

Calzolari si è concentrato sul pieno successo della relazione tra normazione europea e Mercato Unico, anche se ci sono ancora delle divergenze da parte di alcuni Paesi che tendono a limitarne l’efficacia. Per il futuro si è concentrato sul miglioramento del funzionamento interno del sistema di normazione europeo, sottolineando “l’importanza di aumentarne l’inclusività, assicurando la capacità di mettere attorno a un tavolo gli stakeholder come l’industria (anche le micro piccole e medie imprese), la ricerca e i partner (in particolare quelli cosiddetti “deboli” come le organizzazioni consumeriste, ambientali e sindacali).
Il ruolo di CEN e CENELEC è quello di mettere a confronto quante più competenze per trovare le migliori soluzioni ragionate, condivise, efficaci e aggiornate. Il processo di riforma della governance in cui sono impegnati CEN e CENELEC potrà contribuire al raggiungimento del risultato grazie a una futura struttura decisionale più moderna e capace di rispondere alle crescenti richieste del mondo esterno, riguardanti gli obiettivi più innovativi – sia europei che internazionali – che richiedono il supporto della standardizzazione”.

Un altro obiettivo fondamentale è la velocizzazione della produzione e del coinvolgimento dell’industria, dell’università e della ricerca rispettando da un lato gli obiettivi dell’UE e dall’altro il naturale processo di normazione europea bottom-up di proposta e costruzione del consenso.

All’uso dei nuovi strumenti digitali – ad esempio la piattaforma di collaborazione online degli autori e gli smart standard – si affianca il miglioramento del dialogo con gli stakeholder per contribuire alla redazione di un programma annuale di lavoro realistico in collaborazione con l’High Level Forum on Standardisation.

“Nell’ultimo anno, abbiamo compiuto alcuni passi decisivi per rendere il sistema CEN-CENELEC ‘adatto al futuro’: abbiamo progredito con l’implementazione di cinque progetti prioritari, che vanno dall’assicurare la citazione tempestiva delle norme europee, allo sviluppo di “norme del futuro”, fino ad accrescere la diversità nel nostro sistema. Queste azioni sono solo un primo passo. Sono molte le sfide che noi europei dobbiamo affrontare e siamo chiamati anche a trovare soluzioni urgenti e di successo: come la storia del supporto che la normazione ha dato al Mercato Unico” ha concluso Calzolari.

L’Assemblea Generale ha rinnovato l’incarico di Stefano Calzolari confermandolo alla guida del CEN fino alle fine del 2026. Allo stesso tempo è stato eletto Presidente CENELEC per il biennio 2025-2026 l’italiano Riccardo Lama, attuale Presidente CEI Comitato Elettrotecnico Italiano, rafforzando così la presenza del nostro Paese ai vertici della normazione continentale.

Tag articolo:

Notizie correlate

Beni di consumo e materiali

Energia e impianti

Nuove tecnologie e trasformazione digitale

Qualità e valutazione di conformità

Responsabilità sociale e inclusione

Salute e benessere

Sicurezza

Notizie

Tredici progetti entrano oggi in inchiesta pubblica preliminare – giugno 2024

Sono 13 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 15 al 29 giugno) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: metalli preziosi, conservazione dei documenti, progetti di traduzione, data base lessicali, salute, prevenzione della corruzione, gestione per la compliance, tecnologie informatiche, gas e sistemi di gestione.

15 Giugno 2024

Agroalimentare

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Crediti di biodiversità

Una futura Prassi di riferimento per la valorizzazione di specifiche attività di tutela dell'ambiente.

6 Giugno 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

In arrivo i servizi ecosistemici per la città e per l’hinterland

Pubblicata oggi la UNI/PdR 162. Il documento tratta le linee guida per la definizione di servizi ecosistemici in ambito urbano e periurbano. Vediamo tutti i dettagli…

6 Giugno 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Articoli

Ambiente e standardizzazione: uno sguardo alle attività ISO

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, ricordiamo lo sforzo della normazione internazionale per costruire un mondo migliore.

5 Giugno 2024

Beni di consumo e materiali

Qualità e valutazione di conformità

Salute e benessere

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Settore tessile e microplastiche

Scopri il corso UNITRAIN - da remoto suddiviso in quattro giornate - del 18, 19, 26 e 27 giugno che tratta la norma UNI ISO 4484 parte 2 e l’approccio normato e sistematico alla valutazione delle microplastiche nel settore tessile. Vediamo tutti i dettagli della proposta!

4 Giugno 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Come ottimizzare la gestione di una struttura di assistenza tecnica

Il prossimo 10 luglio partiranno i lavori per un CWA, coordinato da UNI, nato in seno al progetto europeo NESOI.

30 Maggio 2024

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Economia circolare: pubblicate le prime norme della serie ISO 59000

Frutto del lavoro di oltre cinque anni del comitato tecnico internazionale ISO/TC 323.

29 Maggio 2024

Edilizia e costruzioni

Servizi e professioni

Sicurezza

Sostenibilità, ambiente ed economia circolare

Notizie

Quattro progetti sottoposti in queste settimane a inchiesta pubblica finale – luglio 2024

Igiene urbana, pavimentazione della rete stradale e la figura professionale del consulente per l'accessibilità. Attendiamo i vostri commenti entro il 27 luglio.

24 Maggio 2024